Chronos: come trasformare l’orologio in smartwatch

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook6Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Disponibile in preordine un piccolissimo dispositivo che aggiunge funzionalità smart agli orologi tradizionali: ecco Chronos.

Chronos su orologi

A me puoi dirlo, quante volte hai sognato di avere uno smartwatch per evitare la noia di prendere lo smartphone dalla tasca o dalla borsa, e sapere già a priori chi è che ti stava chiamando in quel preciso momento? E quante altre volte, valutando i diversi smartwatch disponibili sul mercato, hai tirato un sospiro e hai pensato “non sono ancora pronto per separarmi dal mio adorato orologio tradizionale“?

Senza parlare poi dell’aspetto economico della questione: avere uno smartwatch può essere davvero molto comodo in tante situazioni, sapere che tipo di notifica è appena arrivata sullo smartphone senza averlo necessariamente tra le mani è una gran bella cosa, ma forse non proprio indispensabile stando ai costi attuali, vero?

Ecco quindi che l’acquisto di uno smartwatch può sembrare superfluo, un mero sfizio, un piccolo capriccio tecnologico da concedersi solo se si hanno soldi da spendere e la reale necessità di gestire al meglio le notifiche dello smartphone. Mettiamoci poi anche l’aspetto estetico dei moderni smartwatch, che per quanto sempre più raffinato dalle aziende produttrici come l’ultimo Huawei Watch o il Gear S2 di Samsung, non può competere con la bellezza dei classici cronografi, diciamoci la verità.

E se ti dicessi che esiste un piccolissimo dispositivo che puoi collegare direttamente al tuo orologio preferito e avere le funzionalità essenziali di uno smartwatch?

Ti presento Chronos, ovvero il device che trasformerà qualunque orologio tradizionale in un vero e proprio smartwatch!

 

Che cos’è Chronos?

Procediamo con gradi: di cosa si tratta? Chronos è un piccolo dispositivo che va collegato direttamente al tuo orologio classico, ha un diametro di soli 33 millimetri e uno spessore di 2.5 millimetri: è piccolo e discreto.

Dispositivo Chronos

A guardarlo sembra essere una classica batteria a bottone, di quelle che si usano sulla scheda madre di un pc e poco più grande di quelle che inseriamo proprio negli orologi, ma è un vero e proprio gioiello di tecnologia.

Una volta attaccato all’orologio e correttamente configurato con lo smartphone, Chronos è in grado di informare l’utente che lo indossa sulle notifiche in arrivo sullo smartphone, illuminandosi con i suoi diversi LED colorati e vibrando per attirare l’attenzione del proprietario.

 

Come si collega all’orologio

Ma come faccio per accoppiarlo all’orologio se è un normalissimo orologio tradizionale? Chronos è pensato proprio per questo: basta semplicemente posizionarlo sul retro dell’orologio, quello dove è situato il vano per inserire la batteria – praticamente il lato che tocca il nostro polso –
e sarà correttamente attaccato alla superficie.

Posizionamento Chronos

Niente adesivi, quindi nessun residuo poco piacevole una volta che Chronos sarà rimosso, il metodo che consente a questo device di attaccarsi all’orologio è detto “micro suzione“, ed ha un funzionamento più simile all’attaccatura magnetica che a quella adesiva. Non temere: una volta posizionato non c’è verso di perderlo, per rimuoverlo devi far leva da sotto con un’unghia solo da un punto specifico per “sganciare” il Chronos dal tuo orologio.

 

Le capacità di Chronos

Veniamo al dunque: che cosa può fare questo Chronos?

Praticamente tutte le attività più interessanti di uno smartwatch: comunicare le notifiche e dare la possibilità all’utente di distinguerle in base al diverso colore o intensità della vibrazione, permette di rifiutare una chiamata direttamente dall’orologio e senza prendere lo smartphone, di cambiare canzone in riproduzione sullo stesso, così come di aprire la fotocamera con un semplice tocco, ma è anche in grado di funzionare come fitness tracker, registrando passi, distanza, scale che hai salito durante la giornata e relative calorie bruciate.

LED Chronos
Il tutto può essere comodamente configurato tramite l’apposita applicazione, che una volta scaricata sullo smartphone saprà istruire a dovere il nostro nuovo “smartwatch“.

Applicazione Chronos

Che cosa vuoi di più da uno smartwatch? Sì è vero, non potrai inviare il tuo battito cardiaco alla persona amata, ma ricorda che il quadrante resterà comunque quello del tuo affezionatissimo orologio, non è un display!

Tutto ciò è possibile grazie all’equipaggiamento del dispositivo ben fornito, che presenta:

  • Accelerometro
  • Bluetooth 4.0 LE
  • Vibrazione
  • LED
  • Batteria della durata di 36 ore con ricarica wireless

 

Costo e arrivo sul mercato

Chronos è attualmente disponibile in preordine sul sito proprietario a un costo lancio di soli 99 dollari, che diventeranno 129 quando sarà lanciato ufficialmente sul mercato.

Le spedizioni partiranno dalla primavera del 2016, ma di sicuro Chronos riscuoterà enorme successo tra quella fascia di utenti che vorrebbe provare le comodità di uno smartwatch senza però rinunciare al fido compagno di vita, l’orologio tradizionale.

Questo device porta indiscutibilmente molti vantaggi sugli smartwatch moderni, tra cui:

  1. Il costo molto più contenuto
  2. La possibilità di continuare a usare l’orologio che indossiamo tutti i giorni
  3. Avere moderne funzionalità sul’orologio classico

Sei incuriosito da questo nuovo dispositivo? Puoi dare un’occhiata al sito ufficiale di Chronos e farti un’idea dei vantaggi che potrà portarti, sperando di vederlo il prima possibile anche sul mercato italiano.

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook6Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*