Clean Master: ecco come ottimizzare il tuo device Android!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook15Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn3Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

clean master pulizia androidVi dice nulla il nome Clean Master? Se avete uno smartphone o tablet Android dovrebbe, dal momento che si tratta di un’utilissima applicazione proprio per Android che potrebbe davvero fare la differenza per le prestazioni del vostro amato device.

In caso contrario, vi spiego subito che cos’è Clean Master, che cosa fa, e soprattutto come va usata in modo corretto affinché lo smartphone o il tablet Android possano realmente trarne beneficio.

 

Che cos’è Clean Master

Come già suggerito dal nome, Clean Master è un’applicazione, che potete facilmente trovare sul Play Store sotto la voce Clean Master Phone Boost e che vi permette con pochi tap di fare pulizia, liberando spazio all’interno del vostro dispositivo. Clean Master elimina i file inutili e dà una bella spinta alla memoria RAM.

Voglio parlarvi di quest’applicazione in modo oggettivo: sicuramente dopo averla installata non potrete gridare al miracolo, e utilizzarla in modo scorretto potrebbe addirittura peggiorare le prestazioni del device, ma se seguirete alcuni consigli potrete davvero notare la differenza.

Innanzitutto, non facciamoci abbindolare dal fantastico nome completo dell’applicazione: la dicitura “Phone Boost” è soltanto un modo per convincerci a usarla, ma non è che faccia poi queste grandi modifiche al terminale Android!

Dico questo perché, ripeto, Clean Master è un’applicazione che va usata con moderazione, a volte ignorando alcuni suggerimenti che arrivano dalla stessa, e ricordando di utilizzarla solo una volta al mese, al massimo due.

 

Che cosa fa Clean Master

Quest’utility per Android si occupa della rimozione dei file inutili, come i file temporanei automaticamente generati nel normale utilizzo dello smartphone o del tablet, dell’eliminazione delle tracce di vecchie applicazioni che abbiamo ormai disinstallato ma che hanno lasciato qualche ricordino nel dispositivo, così come anche della rimozione dei residui delle varie personalizzazioni che abbiamo nel tempo apportato allo stesso, permettendoci di ottimizzare il tutto e dando una bella ripulita al sistema.

 

Come funziona Clean Master

Una volta installata quest’app sul dispositivo, la schermata che ci troveremo davanti sarà pressocché divisa in due sezioni: quella superiore con sfondo azzurro ci indicherà lo stato di salute del sistema, informandoci sulla percentuale di spazio occupata dai nostri dati sulla memoria del device Android, mentre la percentuale a destra ci mostrerà quanta memoria RAM è impegnata in quel momento per far girare correttamente le applicazioni.

schermata clean master
Premettendo che Android non funziona come Windows, e che quindi liberare la memoria RAM dello smartphone non è necessariamente sempre la scelta giusta, possiamo agire su questi due aspetti tappando rispettivamente la scritta File Inutili per ripulire la memoria da tutti quei file superflui di cui non abbiamo bisogno, e selezionando invece Potenzia Dispositivo per permettere all’applicazione di terminare i servizi che stanno occupando la RAM.

Consiglio di tener presente soltanto queste due voci, in quanto le rimanenti “Antivirus” e “App Manager” sono a mio avviso superflue se non addirittura dannose. La prima, infatti, servirà soltanto a fare una (ipotetica) scansione del device mostrando dei potenziali problemi cui potrebbe essere soggetto, riparabili soltanto scaricando l’applicazione degli stessi produttori di Clean Master, tale CM Security, che non si dimostra essere poi questo gran campione in termini di sicurezza.

Se volete un antivirus per il vostro Android affidatevi a soluzioni più blasonate ed efficaci come Avira o Avast.

Per quanto riguarda, invece, App Manager, si tratta semplicemente di un tool che vi permetterà di disinstallare facilmente le applicazioni: uno strumento dunque superfluo dal momento che potete farlo già tranquillamente dalle Impostazioni del device o proprio dal Play Store.

Infine, dopo l’ottimizzazione del terminale dalla voce Potenzia dispositivo, potrebbe capitare che Clean Master suggerisca di raffreddare il device Android che sta raggiungendo una temperatura troppo alta.

Tranquilli, non sarà applicata una vera e propria refrigerazione dello smartphone Android, ma saranno semplicemente chiuse le applicazioni che stanno consumando più risorse – e se il telefono è più impegnato con varie app tende naturalmente a surriscaldarsi – e vi sarà consigliato di lasciarlo un po’ in pace per permettergli di raffreddarsi da solo.

 

Perché bisogna usare Clean Master con moderazione

Bisogna usare Clean Master, ma soltanto in modo mirato, se siamo soliti installare e disinstallare spesso diversi tipi di applicazione, oppure in quelle situazioni in cui ci accorgiamo che un’app sta facendo i capricci e non vuole saperne di avviarsi, o peggio sta influendo negativamente sulle prestazioni del device.

Utilizzando quest’app in questi casi riusciremo infatti a dare la possibilità alle stesse di chiudersi e avviarsi poco dopo correttamente, nonché di dare una ripulita ai file inutili normalmente accumulati nella memoria del terminale.

Il mio consiglio spassionato, però, è quello di non accettare l’installazione del widget nella barra delle notifiche, di non usare widget di Clean Master, di non scaricare le applicazioni aggiuntive suggerite, e di ignorare le notifiche di questa utility che ci ricorderanno spesso e volentieri di effettuare una pulizia.

Utilizzate Clean Master solo un paio di volte al mese, e allora sì che il vostro smartphone Android riuscirà a trarne davvero il meglio – senza essere costretto a chiudere in continuazione applicazioni in background per cui Android è concepito, cosa che comporterebbe un continuo dispendio inutile di energia: la batteria ne risente!

Avete mai usato quest’applicazione? Qual è la vostra esperienza con Clean Master? La consigliereste a chi vuole ottimizzare Android sui propri device?

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook15Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn3Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*