Controllo remoto pc a distanza con TeamViewer

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook6Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Quando non è possibile essere fisicamente davanti a un computer ci viene in soccorso il controllo remoto pc: scopriamo il potente TeamViewer

Controllo remoto pc

Molte persone desiderano controllare un pc a distanza, ma in questo articolo non parlerò né di come farlo per fare scherzi agli amici, né tantomeno di usare il controllo remoto per spiare il computer del tuo partner, bensì di una soluzione gratuita, semplice e sicura che ti mette in collegamento con il pc in ufficio o con quello di tua madre che ancora non ha capito come eseguire le basilari operazioni di manutenzione.

Tre sono le magiche paroline che ti permetteranno di entrare nel mondo dell’accesso remoto, ovvero controllo remoto pc, ma cerchiamo di capire in modo chiaro cos’è e come funziona questo particolare programma.

Controllo remoto pc: cos’è?

Prima di tutto, quando si parla di controllo da remoto o connessione remota si intende un tipo di collegamento tra due o più pc a distanza attraverso una rete come quella di internet, in modo tale da poter gestire un computer anche se non si ha la possibilità di sedersi fisicamente dinanzi ad esso.

Di conseguenza, con il controllo remoto è possibile gestire completamente la parte software del computer stesso, potendo creare documenti, installare o disinstallare programmi, gestire i più disparati tipi di software, e viene utilizzato soprattutto nell’ambito della teleassistenza.
Quest’ultima è un’assistenza remota largamente utilizzata da tecnici del settore per aiutare persone poco esperte d’informatica nella gestione del proprio pc.

Come funziona un collegamento da remoto

Per effettuare un accesso remoto, è necessario che i due computer da mettere in collegamento utilizzino lo stesso software per la condivisione del desktop remoto, avviandolo su ciascuno dei due pc in questione.
In questo caso, il proprietario del computer da condividere deve fornire alla persona dall’altro lato del pc le credenziali di accesso per la creazione del collegamento, ovvero l’ID interlocutore, che identifica in modo univoco una macchina, e la password per creare una connessione sicura e autorizzata.

Il collegamento vero e proprio tra i due terminali avviene tramite internet, senza la cui connessione non è possibile controllare un pc da remoto, quindi prima di ogni altra cosa devi assicurarti che entrambi i computer siano collegati in rete e perfettamente in grado di navigare online.

Installazione TeamViewer

A questo punto è necessario installare Team Viewer su entrambi i pc, scaricando il file eseguibile dal sito ufficiale dei produttori e scegliendo la versione più appropriata per il sistema operativo in uso su entrambi i terminali.

È inoltre possibile scaricare la versione portatile di TeamViewer, cioè un piccolo file che non necessita di installazione, e che può essere facilmente conservato sul desktop di un computer datato che preferisci non appesantire con ulteriori programmi, oppure da tenere sempre in una pendrive pronto all’occorrenza!

>>Download TeamViewer

Dopo aver scaricato il programma ti sarà chiesto non solo se vuoi semplicemente avviare TeamViewer sul tuo pc o se vuoi installarlo per tenerlo sempre a portata di mouse, ma anche se lo stai utilizzando per scopi privati o commerciali – dal momento che il software è concesso gratuitamente solo per il primo caso.

Al termine dell’installazione la schermata che ti accoglierà sarà costituita da due parti: quella a sinistra ti servirà per scoprire il tuo ID interlocutore e la password da riferire nel caso in cui sia il tuo pc da dover condividere, oppure una stringa vuota a destra dove inserire l’ID interlocutore del tuo amico il cui desktop sarà condiviso sul tuo computer.

TeamViewer

Vantaggi del software di condivisione desktop

Sono tanti i vantaggi di questo software, dei quali potrai approfittare gratuitamente, ma se ti stai chiedendo per quale scopo potresti servirtene eccone alcuni:

  • Controllo remoto pc
  • Assistenza a distanza
  • Lavoro in team
  • Trasferimento file
  • Creazione VPN (cioè una Rete Virtuale Privata)

Nello specifico, si usa TeamViewer se si ha necessità di controllare un altro pc a distanza per i motivi più disparati – io ad esempio lo uso spesso per controllare dallo smartphone se mio padre si è ricordato di spegnere il pc dopo aver visto un film con il mio portatile collegato al televisore –, ma anche per aiutare un amico o parente in difficoltà col computer che però non è possibile raggiungere in breve tempo, oppure come valido strumento di lavoro tra colleghi.
A tale scopo, TeamViewer permette di scambiare facilmente file da un pc all’altro, non solo attraverso l’apposito pulsante dedicato al trasferimento di file, ma anche grazie a un semplice copia-incolla: potrai copiare un file tra i documenti del computer in remoto con un click del mouse destro, e selezionando copia poi incollare lo stesso direttamente in una cartella del tuo pc.

Come stabilire una connessione tra due pc

Arriviamo alla parte pratica, come faccio a creare un collegamento tra i due pc?
Ecco la semplice procedura:

  1. Scarica e installa TeamViewer su entrambi i pc
  2. Apri il programma sul tuo pc e chiedi al tuo interlocutore di fare lo stesso
  3. Chiedi l’ID interlocutore e la password
  4. Inserisci nell’apposito campo l’ID interlocutore e clicca sul pulsante Collegamento con l’interlocutore
  5. Inserisci la password quando richiesto
  6. Eccoti all’interno dell’altro computer!

E la privacy?

Se hai dubbi riguardo la privacy sappi che, una volta interrotto il collegamento, la password non sarà più riutilizzabile, in quanto ogni volta ne sarà generata una nuova, quindi senza il tuo consenso non sarà possibile accedere al tuo pc, se hai già condiviso una volta il desktop del tuo computer.
Ti accorgerai dell’avvenuto collegamento sia perché potrai vedere tutto ciò che sta facendo la persona che gestisce il pc in remoto, sia perché sparirà lo sfondo del desktop, sostituito momentaneamente da una schermata nera.

TeamViewer anche su smartphone

È possibile eseguire un controllo remoto pc anche da smartphone: se stai ascoltando musica dal computer mentre sei a letto, e non hai voglia di alzarti per cambiare traccia o addirittura spegnere il pc, puoi ricorrere all’app di TeamViewer!
Scarica l’app dal sito o dagli store digitali, disponibile per Android, iOS, Windows 10 e BlackBerry.

Hai mai usato un programma per il controllo remoto?
Conoscevi già le potenzialità di TeamViewer?

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook6Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*