Formattare Windows 10: la guida step by step

Eseguire un’operazione di profonda pulizia nel sistema operativo del tuo computer permette di beneficiare di performance sensibilmente superiori: nell’articolo tutti i passaggi per formattare Windows 10.

Formattare Windows 10

Eccoci di nuovo a parlare di formattazione in un post che ti guiderà passo passo in tutte le fasi che precedono, caratterizzano, e seguono quest’importante operazione per il tuo pc.

In passato ti ho già parlato dei passaggi da effettuare per eseguire la formattazione di Windows 7 e Windows 8 (o 8.1) e, leggendo le prossime righe, ti accorgerai che in realtà il procedimento per Windows 10 non è poi così diverso.

In genere, fare la formattazione di un pc è un’operazione che tende a spaventare i meno smanettoni, o comunque coloro che ci provano per la prima volta, ma basta conoscere i comandi giusti da dare, e prestare un po’ di attenzione leggendo ciò che viene visualizzato sul video del computer: tutto filerà liscio.

Perché formattare il pc?

La formattazione è quel processo informatico durante il quale vengono cancellati dal computer non solo tutti i dati, ma anche tutti i programmi e i comandi che riguardano il sistema operativo.
Questo procedimento, quindi, permette una profonda pulizia del pc garantendo la possibilità di partire da un’installazione cosiddetta pulita.

Ogni tanto è consigliabile formattare il pc per riportare la macchina agli splendori di un tempo, ripulendolo da file inutili, e liberandolo da eventuali dannosi malware annidati al suo interno.

Come si formatta un pc con Windows 10?

Focalizziamo ora l’attenzione sull’ultimo sistema operativo made in Microsoft, che sta davvero facendo faville portando ottimi risultati dal lavoro di restyling e di innovazione operato dal team di Redmond. Obiettivo raggiunto: un sistema operativo completo, con la solita garanzia del marchio Microsoft e, finalmente, più stabile di sempre.

Prima di cominciare, bisogna recarsi sul sito di Microsoft per ottenere lo strumento adatto a procedere allo scopo, ma è opportuno distinguere tra l’aggiornamento e la formattazione:

  1. Aggiornare Windows 10 vuol dire ripristinare tutti i programmi relativi al sistema operativo, riportandolo a una condizione precedente a una verificata instabilità dello stesso, ma senza cancellare i dati personali come file, documenti, immagini e così via;
  2. Formattare Windows 10 significa riportare il computer allo stato di fabbrica, ovvero cancellare tutti i dati in esso contenuti, ed allo stesso tempo cancellare e reinstallare il sistema operativo.

Potresti ricorrere alla formattazione se temi di aver beccato un antipatico malware che gli antivirus non riescono a debellare in modo definitivo, o quando noti forti instabilità del sistema, o più semplicemente se hai eseguito l’aggiornamento a Windows 10 da Windows 7 o 8, ma vorresti partire da un’installazione pulita (e quindi più stabile).

Prima di formattare Windows 10

Come al solito, è necessario seguire dei passaggi ben precisi prima di formattare un computer, ovvero:

  1. Individuare l’architettura del processore installato sul pc da formattare;
  2. Recuperare il codice seriale della licenza Windows;
  3. Effettuare un backup completo;
  4. Preparare il supporto per formattare Windows 10;
  5. Impostare l’avvio del computer in modo tale che veda il supporto contenente lo strumento per formattare (DVD o pendrive) prima di tutto.

Seguendo l’ordine appena descritto, bisognerà innanzitutto capire se il processore del computer è a 32 o 64 bit, per sapere con certezza il tipo di sistema operativo che potrai installare sul pc.
Nota: su un computer con processore a 64 bit può essere installato un sistema operativo a 32, ma non viceversa!

Per fare ciò, puoi usare il caro CCleaner, che ti svelerà l’architettura del processore installato, oppure sfruttare CPU-Z, o ancora la prova gratuita di Everest Ultimate.

Una volta scoperto che tipo di processore hai, è tempo di salvare tutti i dati che hai nel pc: segui la mia minuziosa guida al backup per essere certo di non dimenticare nulla di importante, poiché durante la formattazione sarà tutto cancellato!

Infine, collegati alla pagina di Microsoft (di cui sopra) dedicata al download dello strumento per la formattazione: una volta scaricato aprilo come faresti di solito con un doppio click, accetta le condizioni, e seleziona “Crea un supporto di installazione per un altro PC“. Una volta selezionata la lingua di cui hai bisogno e l’edizione di Windows 10 – tra Home e Pro –, scegli l’architettura adatta e clicca su Avanti.
A questo punto ti sarà chiesto se desideri creare un supporto per la formattazione con penna USB, oppure se scaricare un file ISO da masterizzare poi su DVD: a te la scelta 😉

Questa fase di download sarà piuttosto lunga, quindi mettiti comodo e se preferisci continua le tue solite attività al computer, senza mai chiudere la finestra di download – altrimenti lo annulleresti –, e senza staccare la connessione a internet.

Fatto ciò, siamo pronti per formattare Windows 10: dobbiamo ora entrare nel BIOS del tuo pc, e per farlo ti consiglio di fare un giro su Google per scoprire quale tasto premere per entrare nella schermata desiderata. Ogni computer ha il suo, come ad esempio Canc, Esc o F2…
Inserisci il DVD o la pendrive contenente Windows 10 nel pc e riavvialo, poi una volta nel BIOS spostati nella tab relativa all’avvio, ovvero boot, e seleziona boot priority.
Da qui imposta il DVD o la penna USB come primo supporto all’avvio, in modo tale che sarà la prima cosa ad essere avviata: potrai quindi accedere alle procedure per la formattazione di Windows 10.

Formattare Windows 10

Dopo il riavvio, se sei riuscito ad eseguire tutti i passaggi di sopra in modo corretto, dovrebbe avviarsi il supporto contenente Windows 10: che la formattazione abbia inizio!
Prima di tutto visualizzerai la classica schermata di installazione di Windows, che ti chiederà cose come l’impostazione della lingua, il layout della tastiera e il fuso orario, subito dopo procedi cliccando su Installa, accetta le condizioni di Microsoft, seleziona Personalizzata: installa solo Windows (opzione avanzata), e vai avanti fino a raggiungere la schermata dove ti saranno presentate le diverse partizioni del tuo hardisk.
Eliminale tutte selezionandole e cliccando sul pulsante in basso Elimina, fino ad arrivare ad avere una sola voce, ovvero un unico spazio nel tuo hardisk; in questo modo tutti i tuoi file e il sistema operativo saranno cancellati dal pc. Seleziona quest’ultimo e clicca sul pulsante in basso Nuovo, saranno così create due partizioni di cui una dedicata ai file del sistema operativo e l’altra per te. Clicca su quella più grande (ovvero quella non dedicata al sistema), e poi su Avanti per procedere all’installazione vera e propria di Windows 10: da questo momento abbi pazienza e attendi l’installazione del sistema operativo ex novo.

Il settaggio delle impostazioni personalizzate

Dopo l’installazione del sistema operativo, il computer si riavvierà e – se si tratta di un computer connesso via WiFi alla rete internet – ti sarà chiesto di confermare la connessione inserendo la password di rete.
Subito dopo potrai passare alla personalizzazione delle impostazioni, tra colori del tema, inserimento del nome del proprietario del pc, l’impostazione dell’account principale, l’aggiunta di un veloce PIN per sbloccare il pc e, se desideri, l’aiuto di Cortana.

L’account Microsoft

Microsoft ti concede la possibilità di scegliere se usare Windows 10 con un suo account oppure no, basterà soltanto saltare questo passaggio se non hai voglia di impostare l’account Microsoft per accedere al pc. Ricorda, però, che ricorrere all’account Microsoft è necessario per scaricare le applicazione dallo store di Microsoft.

A questo punto il computer completerà le operazioni di installazione, e al prossimo riavvio ti ritroverai davanti alla schermata pulita di Windows 10: congratulazioni, hai appena finito di formattare Windows 10!

Ti starai chiedendo “e adesso? Da dove comincio per riavere il mio computer dotato di tutto ciò che mi serve?
Potrai trovare le risposte che cerchi nell’articolo Cosa fare dopo una formattazione, per avere spunti utili ed iniziare l’installazione dei programmi e dei driver necessari dopo aver formattato il pc.

E ora goditi il tuo Windows 10 come nuovo 😉

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*