Google Maps offline: navigatore anche senza connessione

Importante aggiornamento per l’applicazione Android del famoso navigatore: tra poco si potrà navigare su Google Maps offline.

Google Maps offline

Un navigatore di questo tipo non ha di certo bisogno di presentazioni, lo strumento di casa Google è talmente famoso da essere riuscito a riscuotere un gran successo anche (e soprattutto) tra gli utenti che possiedono un device mobile.

Che cosa c’è di meglio di un buon navigatore in mobilità? Tra i diversi ottimi navigatori di Android, uno trionfa sempre su tutti: accessibile direttamente dal proprio smartphone in qualsiasi momento e in qualunque luogo ti trovi, basta semplicemente lanciare l’applicazione, ricordando di accendere GPS e connessione dati, per usufuire del prezioso servizio di Google Maps.

 

La novità di Google Maps offline

L’ultimo requisito a breve non sarà più strettamente necessario, nel senso che gli sviluppatori stanno lavorando al rilascio di un nuovo Google Maps offline.

Questo vuol dire che le mappe dell’amato navigatore saranno disponibili anche senza avere una connessione dati disponibile, cosa che si può facilmente verificare in tutte quelle zone sperdute che non godono della copertura adeguata a mantenere attivo il servizio, oppure quando ci si ritrova a passare sotto un tunnel o in quelle aree dove la linea solitamente gioca a nascondino.

 

Le novità di Google Maps Offline

Fermi tutti. Sappiamo già che fino a questo momento è possibile scaricare una porzione di mappa sullo smartphone o sul tablet, che poi può essere facilmente consultata per orientarsi in luoghi nuovi precedentemente salvati per la visualizzazione offline, ma sono le funzionalità aggiuntive che stanno per essere implementate nel nuovo Google Maps a fare davvero gola agli amanti dell’applicazione.

Con l’imminente aggiornamento, infatti, si potrà usare il navigatore offline così come facciamo con la versione connessa alla rete: potremo seguire le indicazioni stradali, controllare le informazioni sui luoghi d’interesse come gli orari di apertura e chiusura, i contatti di un particolare esercizio, le recensioni dei locali, e in futuro anche l’andamento in tempo reale del traffico automobilistico.

 

Come funziona Google Maps Offline

Se per il momento è possibile scaricare soltanto un’area della città da scorrere anche offline, e disponibile per soli 30 giorni, consultare il navigatore in modalità offline avrà più o meno le stesse modalità. Basterà infatti digitare il nome della città di destinazione nella stringa di ricerca, come siamo soliti fare, controllare le informazioni del luogo e tappare sulla dicitura Download che comparirà dopo l’aggiornamento. A questo punto sarà avviato il download della mappa della città direttamente sullo smartphone, accessibile anche premendo il tasto menu del telefono, selezionando le Aree offline, e premendo il tasto “+” per aggiungerne di nuove.

Fatto ciò sarà scaricata la mappa in questione sulla memoria dello smartphone, di conseguenza potrai anche disattivare la connessione – ed evitare spiacevoli inconvenienti di consumo eccessivo di volume dati –, e continuare a navigare senza problemi tra le vie della città, con tutte le comodità del caso.

Il team di Google ci tiene a far sapere che la novità di Google Maps prediligerà il download delle mappe quando lo smartphone è connesso in Wifi, per limitare al minimo il consumo del traffico dati, e per garantire al solito il miglior servizio possibile.

Per il momento è previsto il rilascio graduale della versione aggiornata di Google Maps offline solo per i dispositivi Android, ma presto assicurano quelli di Big G che sarà aggiornata anche la versione per iOS con questa preziosissima feature.

Niente scuse, ormai non potrai più perderti in posti sconosciuti, nemmeno senza la connessione disponibile: grazie Google Maps! 😉

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*