Huawei Mate 9 pronto a rimpiazzare Galaxy Note 7

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Sfornato ancora un dispositivo dall’inarrestabile Huawei, che questa volta punta fortemente al settore dei phablet con un dispositivo accattivante, prestante e votato alla fotografia: ecco tutti i dettagli di Huawei Mate 9.

huawei mate 9

Al giorno d’oggi, quando c’è bisogno di valutare l’acquisto di un nuovo smartphone tra le proposte più gettonate non possiamo che ritrovare:

  1. Apple
  2. Samsung
  3. Huawei

Hai notato anche tu che gran parte delle persone che conosci ormai sono (felici) possessori di un device Huawei?
E, se così non fosse, se stai leggendo questo articolo scommetto che è perché hai intenzione di acquistare un dispositivo del brand cinese, non è forse così?

Nel concreto questa popolarità tra i clienti si traduce nel dato di fatto che Huawei è oggi il terzo produttore di smartphone al mondo, dal momento che è riuscita ad insinuarsi in un mercato sempre più spartito tra le due acerrime rivali Apple e Samsung proponendo dispositivi di ottima fattura e grandi prestazioni, ma a prezzi più che interessanti.
Con questa filosofia Huawei è riuscita pian piano a scalzare altri leader nella produzione di dispositivi mobili fino ad arrivare alle costole dei due principali punti di riferimento del mercato, arrivando oggi a permettersi il lusso di presentare un nuovo phablet che è pronto a dichiarare guerra ad iPhone 7 Plus, e a prendere l’ormai posto vacante di Galaxy Note 7.

Ecco tutto quel che devi sapere di Huawei Mate 9!

Tutti gli assi nella manica di Huawei Mate 9

Non vuole di certo arrestare la sua ascesa al successo questa incredibile Huawei, che negli ultimi tempi sembra non sbagliare un colpo, con i suoi dispositivi sempre una spanna sopra gli altri e con caratteristiche tecniche di volta in volta migliorate e al passo coi tempi, e l’azienda di Shenzen lo dimostra ancora una volta con questo splendido Huawei Mate 9.
Quattro i punti cardine sui quali fa leva il nuovo gioiellino cinese:

  1. Design
  2. Tecnologia Machine Learning
  3. Fotocamera Leica
  4. Batteria di lunga durata

Questi i punti di forza del nuovo Huawei Mate 9, che si candida ad essere sogno proibito di milioni di clienti in tutto il mondo, ormai orfani dopo la scomparsa dalle scene di Galaxy Note 7, e alla ricerca di un dispositivo dalle dimensioni generose e con sistema operativo Android.

Design compatto ma con stile

design mate 9

Oggi gli smartphone sembrano assomigliarsi tutti, un po’ per motivi tecnici che dettano linee precise oltre le quali sarebbe difficile azzardare, e un po’ perché gli standard attuali sono quelli più in voga e più richiesti del momento.
Anche Huawei Mate 9 non si discosta molto dalle linee attuali dei grandi produttori, conservando i materiali pregiati come il metallo per la scocca posteriore che arriva ad abbracciare il vetro anteriore con delle cornici piuttosto sottili, che conferiscono una certa armonia a tutto il dispositivo – merito anche dei bordi del vetro leggermente curvati.

Nonostante la parte frontale piuttosto anonima e assimilabile a tanti altri dispositivi dello stesso marchio – e non solo –, la parte posteriore è caratterizzata dalla presenza della doppia fotocamera con doppio flash LED, sensore di impronte tondeggiante poco sotto, e due piccole cupolette nella parte superiore e inferiore del telefono in materiali plastici, per agevolare la ricezione del segnale.

Il nuovo sistema machine learning

Durante la presentazione di Huawei Mate 9, il CEO Richard Yu ha posto molto l’accento su quella che sembrerebbe essere una nuova caratteristica del terminale di punta, ovvero un sistema intelligente capace non solo di gestire al meglio le risorse disponibili, ma anche di ripulire in modo autonomo il sistema dai file inutili, evitando la frammentazione che spesso incide negativamente sulle prestazioni di uno smartphone nel lungo termine.

Insomma, quelli di Huawei vogliono farci credere che grazie all’ultima versione di Android, Nougat, e alla sinergia con l’Emotion UI 5, Huawei Mate 9 è un phablet potente, scattante e reattivo non solo subito dopo l’acquisto ma per molti mesi a venire.

Che i cinesi abbiano trovato la fonte della giovinezza per i dispositivi Android o sarà soltanto un’altra trovata pubblicitaria?

Ancora doppia fotocamera Leica

fotocamera mate 9

Ma al giorno d’oggi non puoi dire phablet senza un ottimo comparto fotografico: lo sa bene Huawei che nel suo Mate 9 ha inserito ancora una volta una doppia fotocamera firmata Leica per fotografie di alto livello (almeno nelle intenzioni).
Questa volta si tratta di un sensore da 20 megapixel affiancato da uno di 12, con apertura focale F/2.2, stabilizzatore ottico, laser focus, autofocus, dual flash LED dual tone e una sorta di zoom ibrido da 2x.
Questa fotocamera è in grado di scattare foto ad una risoluzione massima di 4992 x 3744 pixel e di registrare video in 4K, senza dimenticare la funzione HDR e una buona fotocamera frontale di 8 megapixel.

Batteria con autonomia di due giorni

batteria mate 9

Ma dove vai se la ricarica non la fai?

Ogni volta che viene presentato un nuovo smartphone di punta, l’azienda autrice del dispositivo ha dovuto combattere con le moderne esigenze degli utenti, dovendosi destreggiare tra:

  • Lunga autonomia
  • Ricarica veloce
  • Surriscaldamento
  • Sovraccarico
  • Dimensioni sempre più ridotte dei dispositivi

In sostanza, oggi cerchiamo smartphone o phablet che riescano a rimanere accesi senza necessità di restare attaccati alla presa elettrica di continuo, ma andiamo sempre di fretta e la ricarica veloce è una mano santa, ed il profilo dei device è sempre più sottile e con meno spazio a disposizione per ingombranti batterie è un must a cui è impossibile rinunciare.
Tutto ciò potrebbe portare a conseguenze negative come il surriscaldamento durante la fase di ricarica del telefono, oppure un sovraccarico di tensione dovuto a un processo troppo accelerato di carica – e questo Samsung lo sa molto bene, vedi i recenti problemi di Galaxy Note 7.

Huawei mette fine a tutti questi problemi con una buona batteria da 4000 mAh e un sistema di ricarica veloce che non solo non crea sovraccarichi di tensione, ma che riesce a tenere la temperatura della batteria (e del dispositivo) a livelli molto bassi, scongiurando il rischio di esplosioni.
Inoltre, sembra che Huawei Mate 9 abbia un’autonomia di ben due giorni prima di perdere ogni forza e necessitare di una ricarica: staremo a vedere.

Scheda tecnica Huawei Mate 9

Osservando da vicino il cuore pulsante di Huawei Mate 9 scopriamo:

  • Display IPS LCD da 5.9 pollici con risoluzione Full HD e densità 373 ppi
  • Processore octacore HiSilicon Kirin 960
  • GPU Mali G71 MP8
  • Memoria RAM da 4 GB
  • Memoria interna da 64 GB espandibile via microSD fino a 256 GB
  • Doppia fotocamera posteriore Leica da 20 megapixel + 12 megapixel e diaframma F/2.2
  • Fotocamera anteriore da 8 megapixel con apertura F/1.9
  • Connettività WiFi, Bluetooth 4.2, GPS, NFC
  • Lettore di impronte digitali
  • Batteria da 4000 mAh
  • Sistema operativo Android 7 Nougat con interfaccia utente EMUI 5

La variante firmata Porsche

mate-9-porsche-design

Huawei stavolta non ha voluto risparmiarsi proprio su nulla, ed ha riservato ai più esigenti una versione lussuosa del suo nuovo Mate 9, firmata dalla famosa casa automobilistica.
Il modello standard e questo di Porsche differiscono nel design, dalle linee molto più morbide ed arrotondate del display nel modello a edizione limitata, e in alcune caratteristiche tecniche.
Huawei Mate 9 Porsche Edition infatti possiede:

  • Display curvo da 5.5 pollici AMOLED con risoluzione QHD e densità da 534 ppi
  • Memoria RAM da 6 GB
  • Memoria interna da 256 GB

Costi e disponibilità

Il nuovo Huawei Mate 9 sarà in vendita da questo mese di Novembre, ad un costo di 699 euro per il modello classico, che arrivano a 1395€ per quello griffato Porsche, che però sarà disponibile soltanto dal mese di Gennaio e in modo esclusivo presso i canali di vendita dell’azienda automobilistica.

E tu cosa ne pensi di Huawei Mate 9 e della sua variante extra lusso?

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi

Latest posts by Maria Grazia (see all)

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*