I torrent mettono il turbo ai tuoi download!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook19Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

file torrent download
Alzi la mano chi non ha mai sentito nominare la parola torrent! Ok, quasi tutti conoscete questo termine, ma – ovviamente – in questo post non parleremo dell’accezione relativa a un corso d’acqua rilevante, ma del suo uso nel gergo informatico.

 

Che cos’è un torrent?

Quando parliamo di torrent, parliamo di un diffusissimo file di tipo peer-to-peer e, dal momento che sono contro le parolacce e sempre a favore di una forte chiarezza, sappiate che stiamo parlando di uno scambio di dati in Rete. Avete presente eMule?

  1. Sì: continuate a leggere le righe seguenti.
  2. No: potete tranquillamente saltare questo passaggio e dedicarvi alla successiva lettura dell’articolo dal prossimo paragrafo.

Se, parlando di peer-to-peer, vi viene in mente eMule, il conosciutissimo software per scaricare dati dalla Rete, sappiate che avete azzeccato in pieno il concetto, ma che per quanto riguarda i torrent siamo su tutto un altro pianeta: niente infinite pause nei download, nessuna coda da attendere – che per quella c’è già Poste Italiane o una banca a caso – né muli bendati, lenti, da spingere al massimo contro ogni legge della natura perché, si sa, quando il mulo non vuole puoi anche provare a trascinarlo: da lì non si smuove.

Ecco, con i torrent è tutto molto più facile. Un file torrent è infatti uno speciale file che generalmente pesa soltanto pochi KB, e che è riconoscibile dall’estensione “.torrent”. Un file torrent è in grado di racchiudere tutte le informazioni, necessarie ai programmi dedicati, per scaricare file di grandi dimensioni da Internet.

 

Che cosa posso scaricare con i torrent

I torrent sono un metodo di scambio dati, tra gli utenti della Rete, davvero molto usato e apprezzato da tutti, che permette di scaricare in poco tempo file di dimensioni non esattamente ridotte, come interi album di musica, film, programmi, videogiochi, in modo nettamente più veloce rispetto agli altri metodi e, generalmente, più sicuro.

Naturalmente, la velocità del download dipende da molteplici fattori: se utilizzate il vecchio modem a 56K della nonna, torrent o non torrent aspetterete comunque decenni prima di completare il download del file.  😉

Attenzione, molto spesso i torrent vengono utilizzati per scaricare materiale coperto da copyright: atti come questi sono da considerarsi illegali e punibili dalla legge!

 

Per usare un torrent ci vuole un client

Facciamo un esempio specifico: avete bisogno dell’ultima versione di Lubuntu per formattare il pc e provare un tuffo nel mondo di Linux, e non avete voglia di perdere tempo nel download che, per quanto veloce con un file che pesa soltanto quasi 700 MB, non può impiegarci troppo perché volete provare il prima possibile a smanettarci.

E quindi, cosa fate? Vi ricordate di questo post e dei file “.torrent” che vi permettono un velocissimo download dalla Rete! Per scaricare quindi Lubuntu con il metodo dei torrent, non dovrete fare altro che scaricare l’apposito file “.torrent” disponibile, e successivamente, una volta scaricato sul pc, aprirlo con un client dedicato.

Che cosa sto dicendo? Che naturalmente, come ogni tipo di file, i torrent hanno bisogno di un apposito programma per essere letti.
Quindi, una volta scelto il client per scaricare i torrent, non dovrete fare altro che aprire il file di pochi KB già scaricato di cui sopra, e attendere il tempo necessario al download.

A fine scaricamento, avrete nel pc una bellissima immagine ISO della famosa distro Linux!

 

uTorrent è tra i client più usati

utorrent logo

Sì, ma quale client posso usare per iniziare a scaricare con i file torrent?

Presto detto… Esistono diversi software che sono in grado di aprire i file torrent e che vi permettono di scaricare gli enormi file di cui avete bisogno in poco tempo: uno su tutti è il mitico uTorrent!

In realtà si chiama MuTorrent (o, per essere precisi, MiTorrent), dal momento che il nome originale del software si scrive come “μTorrent”, ovvero con la lettera greca prima della parola “torrent”, ma visto che a noi piace l’alfabeto latino e usiamo proprio quello, lo chiameremo affettuosamente uTorrent: stiamo parlando dello stesso software.  😉

Per usare uTorrent è sufficiente recarsi sul sito ufficiale per scaricarne il file “.exe” (se naturalmente state usando un sistema operativo made in Microsoft), e subito dopo procedere all’ordinaria installazione, aprendo il suddetto file, cliccando due volte su “Avanti”, “Accetto le condizioni d’uso”, scegliendo se avere l’icona del programma stesso nel menu di “Start” o nella barra avvio veloce o sul desktop.

A questo punto, selezioniamo le voci relative alla creazione di un’eccezione per uTorrent nel firewall del sistema – necessario per il corretto funzionamento del programma, che altrimenti potrebbe essere ostacolato solo per misure di sicurezza precauzionali –, e scegliamo se vogliamo uTorrent all’avvio del sistema oppure no, semplicemente deselezionandolo.

Deselezionate qualsiasi richiesta di installazione di software aggiuntivi che sporcheranno il vostro sistema e… TADAAAAAAN! Siete pronti per iniziare a scaricare con i torrent!

 

Dove trovo i file torrent

Ok, ora ho uTorrent e posso scaricare con i file torrent: ma dove li trovo i torrent per scaricare i file che desidero? Vi avevo avvisato di dimenticare software del tipo eMule & compagnia bella, poiché il paragone non sussiste: per trovare i torrent è necessario optare tra due scelte possibili:

  1. usare l’onnisciente signore dei motori di ricerca, Mr. Google
  2. usare siti con motori di ricerca esclusivamente dedicati ai file torrent

Un esempio? Il favoloso Torrentz, che riesce a trovare il file che desiderate e gli avete richiesto, portandovi a una lista di risultati solitamente ben fornita e vasta.

A questo punto, non dovrete far altro che scegliere uno dei siti risultanti dalla ricerca e scaricare il file torrent con gli appositi pulsanti che troverete all’interno dei siti che lo ospitano. Per facilitarvi la scelta, tenete sempre presente di preferire i risultati con il valore Seed più alto: il seed è infatti il numero di persone che hanno messo a disposizione del download il file completo. Quindi più ce ne sono, più velocemente andrà il vostro download, e prima potrete mettere le mani sul vostro desiderato file!

E adesso a voi la parola: avete mai usato uTorrent per scaricare qualcosa? Oppure, qual è a vostro avviso il miglior client per scaricare file torrent a velocità supersonica?

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi

Latest posts by Maria Grazia (see all)

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook19Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*