Intel Compute Stick: il pc in una chiavetta HDMI!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+7Share on LinkedIn4Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Intel Compute StickSe avete aperto questo post vuol dire che siete affascinati dal mondo dei microcomputer, e volete scoprire qualcosa di più riguardo la nuova trovata di Intel.

Maddai? No in realtà l’ho aperto per leggere delle ultime prodezze della Cristoforetti nello spazio!  🙂  Anch’io sono stata particolarmente incuriosita da questo nuovo segmento esplorato da Intel, noto brand produttore di microprocessori fondato nel 1968, che ha deciso di offrire un nuovo dispositivo a metà strada tra le recenti trovate di Google, con il suo Chromecast, e del particolarissimo computer grande quanto una carta di credito e dal costo irrisorio di 30 euro, Raspberry Pi.

 

Intel Compute Stick

Da pochi giorni si è conclusa a Las Vegas l’importantissima Consumer Electronics Show, una fiera della tecnologia che si tiene ogni anno durante i primi giorni di gennaio. In essa, i maggiori colossi del settore presentano in anteprima alcune delle novità che porteranno sul mercato nel corso dell’anno o poco più oltre.

Ed è proprio durante questo evento che Intel ha proposto tra i suoi stand, alla stampa internazionale e a tutti gli appassionati, il suo nuovo Compute Stick, ovvero una sorta di pennetta dalle dimensioni di circa 10 centimetri che comunica con un televisore mediante una porta HDMI opportunamente sistemata su una delle due estremità del device.

E qual è la novità? La novità è che, a differenza del dongle di Google, il Chromecast di cui sopra, questo stick di Intel è in grado non solo di riprodurre i contenuti multimediali in streaming, ma è anche un vero e proprio computer portatile.

 

Com’è fatta la chiavetta HDMI di Intel

Questo dongle by Intel si presenta con le sembianze di una normalissima chiavetta USB, ma a differenza di quest’ultima non serve soltanto all’archiviazione dei dati, cosa facilmente intuibile già dall’estetica.

Esternamente, infatti, possiamo già notare la presenza di un connettore HDMI (maschio) a una estermità, mentre sul lato destro del dispositivo è presente una porta USB, una micro USB (per l’alimentazione) e il tasto di accensione/spegnimento.

Sul lato opposto dell’Intel Compute Stick, invece, è presente un’unica fessura che cela lo slot dedicato alla scheda microSD.

Intel Compute Stick caratteristiche

Caratteristiche Intel Compute Stick

Prendete l’avanguardia e l’efficienza di un sistema operativo moderno come Windows 8.1, in alternativa per i più smanettoni un bel Linux a caso, aggiungete la praticità di una chiavetta che potete tranquillamente tenere in una tasca dei pantaloni, e infine unite la garanzia di un nome famoso come quello di Intel: complimenti, avete appena afferrato cos’è il Compute Stick!

 

Scheda tecnica Intel Compute Stick

Lanciamoci ora a descrivere le specifiche tecniche di questo piccolo ma interessante gadget di Intel. La scheda tecnica di Compute Stick presenta la seguente offerta tecnologica:

  • Processore quad core Intel Atom Z3735F con frequenza da 1.33 Ghz
  • GPU Intel HD
  • Connettività Bluetooth 4.0 per potervi facilmente connettere una tastiera o un mouse bluetooth
  • WiFi
  • Porta USB
  • Slot per schede microSD per estenderne la memoria interna fino a 128 GB

Lo so, non ho menzionato né quantità di memoria RAM né quella dedicata allo storage, e il motivo è che semplicemente l’Intel Compute Stick sarà presentato in due varianti: una specifica per far girare correttamente Windows 8.1 e l’altra, invece, dedicata al sistema operativo open source col pinguino.

La pennetta HDMI presenta rispettivamente una memoria RAM di 2 GB e una per l’archiviazione dati da 32 GB per la versione dedicata a Windows, e 1 GB di RAM con 8 GB di memoria interna per quella riservata a Linux.

 

Che cosa posso fare con l’Intel Compute Stick

Questo device è in pratica un vero e proprio computer tascabile, in grado di svolgere le più diffuse operazioni informatiche- Certamente non sarà un asso nella potenza di calcolo, ma sarà perfettamente in grado di soddisfare il proprio target.

Basterà infatti collegare la chiavetta HDMI a un televisore predisposto, collegare l’alimentatore alla porta USB et voilà, ecco un pc pronto all’uso.

Intel Compute Stick hands-on

Che cosa potete fare con questo device Intel? Tutto ciò che fate oggi con un pc (forse con un tablet?), ovvero vedere film in streaming, riprodurre video, visionare gli album di foto, controllare i social network, surfare in Internet, controllare la posta elettronica e così via, ovunque abbiate un monitor o un televisore con porta HDMI. Non vi sembra fantastico?

L’Intel Compute Stick si rivela la soluzione perfetta per il lavoro o la scuola, lasciando l’utente libero da dispositivi ingombranti o pesanti come computer fissi o portatili, e addirittura superando i vantaggi di alcuni tablet grazie alle dimensioni ancor più ridotte!

 

Intel Compute Stick quando e a quanto

Questo incredibile e golosissimo gingillo tecnologico di Intel sarà messo in vendita negli Stati Uniti dal mese di marzo, a un prezzo che va dai 149 dollari, per la versione con Windows 8.1, agli 89 dollari, per quella che ospiterà invece Linux.

Ancora non sappiamo nulla riguardo la commercializzazione in Europa, ma sicuramente l’Italia non resterà a guardare il mercato fuori confine di questo nuovo caratteristico dispositivo di Intel.

 

E voi, che cosa ne pensate di questo nuovo concetto di computer portatile? Avete già deciso di comprare, appena disponibile, il nuovo Compute Stick di Intel?

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi

Latest posts by Maria Grazia (see all)

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+7Share on LinkedIn4Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*