iWatch Apple: 3 motivi per volerne uno!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook5Tweet about this on TwitterShare on Google+3Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

iWatch Apple

Finalmente l’iWatch Apple è reale! Dopo anni passati a fare speculazioni, possibili render, rumor e voci di corridoio che lo dipingevano nelle più disparate modalità, ci stiamo lentamente avvicinando alla versione definitiva che potremo indossare al nostro polso.

Ma perché tanto interesse intorno a questo device Apple? Proviamo a scoprire insieme alcuni dei motivi per voler acquistare un iWatch.

 

1. iWatch Apple: volerlo perché… è Apple

L’azienda di Cupertino da anni gode di una fama mondiale grazie alla particolarità, all’alta qualità e all’incredibile successo che riscontrano i suoi prodotti tra il pubblico di ogni fascia di età o popolazione, con il suo emblema (quale l’iPhone) che ha segnato una vera svolta nell’era tecnologica, aprendo la pagina dei moderni cellulari così come li conosciamo noi oggi: gli smartphone.

Non è un caso che l’iPhone sia presto diventato uno status-symbol, merito del genio di Steve Jobs e dei suoi, del suo intuito nell’intercettare e prevedere le brame dei consumatori, del costo sempre elevato di questi device di fascia alta.

Ma con gli anni, senza più Steve Jobs e con tempi che divorano e anticipano le tendenze, anche Apple si è ritrovata a fare i conti con un futuro troppe volte rinviato: ecco che nasce l’iPhone 6, nella sua versione smartphone più grande del solito e in quella phablet extra large da 5.5 pollici.

I clienti più affezionati della mela morsicata si sono ritrovati davanti a un prodotto rinnovato, che abbandonava i capisaldi tradizionali fermamente sostenuti dalla compagnia, basati sul disegno di Jobs, ma che rispondeva alle esigenze di un mercato sempre più veloce ed evoluto e di quella parte degli utenti che, seppur fedeli al brand di Cupertino, iniziavano a sentire l’esigenza di avere qualcosa in più. L’iPhone cambia, piace, non piace, per alcuni resta il solito, saldo, simbolo di Apple, per altri l’indice di un lento declino dell’azienda.

A risollevare le sorti – quantomeno ideologiche – dell’opinione pubblica divisa sulla posizione rinnovata o regredita di iPhone, tocca all’iWatch, l’orologio intelligente che tutto il mondo aspettava da tempo.

La presentazione dell’iWatch è stata spesso rinviata perché l’arrivo di un dispositivo del genere sul mercato di Apple significava fare i conti con il giudizio del consumatore: l’orologio tecnologico di Cupertino raccoglierà il testimone di iPhone, diventando nuovo emblema di lusso, concentrato di tecnologia e gioiellino di bellezza moderna.

iwatch

Che cosa accadrà all’uscita di iWatch?

Sostanzialmente, gli scenari possibili sono riconducibili a due soltanto: l’iWatch terrà alto il nome dell’azienda riconfermando il successo e l’alto profilo del prodotti targati Apple; oppure, sarà soltanto un terribile, cocente, flop.

 

2. iWatch Apple: volerlo perché è… come tu lo vuoi

Questa volta Apple non si è davvero risparmiata, offrendo al pubblico un accessorio che è in grado di rispondere alle più disparate esigenze, pur senza mai sacrificare la qualità del suo prodotto. Ed ecco che è valsa la pena attendere tanto tempo per avere una presentazione ufficiale dell’iWatch, potendo scegliere tra poco più di tre mesi l’iWatch dei propri sogni, e delle proprie esigenze.

Infatti, iWatch è disponibile in tre diverse versioni:

  • Watch
  • Sport
  • Watch Edition

La prima versione dell’iWatch è una vera rappresentazione dell’eleganza e della classe insita nell’anima di Apple, un orologio discreto e piacevole, costiruito con materiali di prim’ordine quali l’acciaio per la cassa e lo zaffiro per il vetro, tutto pur di conferire alta resistenza a un device tanto bello quanto delicato come appunto l’iWatch.

apple iwatch watch
La seconda è, invece, una versione più fresca e giovanile, che rende l’iWatch adatto anche al polso di utenti più giovani o casual, e che si presenta in svariate colorazioni, con un cinturino in gomma, adatto alle sessioni di sport di chi ama tenersi in forma e vuol farlo con un concetto tutto nuovo di personal trainer.

apple iwatch sport
Infine, la terza versione dell’iWatch Apple è il non plus ultra del lusso in uno smartwatch, costruito con materiali preziosi e ricercati come l’oro a 18 carati e il vetro sempre in zaffiro. Ogni iWatch rispecchia lo stile e la personalità di chi lo indossa, non c’è dubbio.

apple iwatch watch edition

 

3. iWatch Apple: volerlo perché… è diverso

Lo chiamiamo iWatch, nonostante sia stato presentato al mondo intero come semplice Watch, ma forse continuiamo a farlo perché così ce lo aspettavamo, e poi perché quella “i” minuscola davanti rafforza l’appartenenza all’azienda che fattura miliardi di dollari l’anno.

Ma i vertici di Apple hanno accuratamente evitato di riferirsi all’iWatch come uno smartwatch, segno della volontà del brand di distinguersi dalla massa e, in qualche modo, di prenderne le distanze.

E in effetti (i)Watch è qualcosa di diverso da quanto visto finora, sebbene con uno scopo simile (quello di portare al polso alcune delle funzionalità dei più evoluti smartphone).

Una tra tante è, ad esempio, la presenza nell’iWatch di una corona effettivamente funzionale, che ruotata permette all’utente di navigare facilmente tra i menu del dispositivo, senza dover tappare (e rischiare di rovinare o sporcare) il bellissimo vetro in zaffiro che ricopre il display.

 

Che cosa può fare l’iWatch Apple

Dopo aver riflettuto sui motivi per cui si possa desiderare l’iWatch, è il momento di parlare delle funzioni dell’iWatch di Cupertino. Con lo spirito di uno smartwatch, anche il device indossabile di Apple sarà in grado di mostrarsi come valido monitor per la nostra salute, come contapassi, come personal trainer che ci ricorda di fare un po’ di movimento, come fitness tracker in grado di registrare la nostra attività fisica, i progressi e di fornirci stimoli sempre più convincenti per sponarci a migliorare.

Sull’iWatch sarà anche possible disegnare semplicemente strisciando il dito sul display dell’orologio, o di effettuare chiamate o ancora di sfruttarlo come walkie talkie con un amico che possiede un gioiellino come il nostro, potendo scegliere un quadrante in particolare che rispecchi l’umore o la personalità di chi lo indossa.

L’iWatch Apple è anche un device resistente all’acqua, con svariate funzioni controllabili direttamente dal quadrante, come l’andamento della borsa o il meteo, e che permette l’utilizzo del cronometro all’occorrenza.

 

Quando arriva l’iWatch Apple

Lo sbarco di questo meraviglioso gingillo sul mercato è previsto per i primi mesi del 2015, probabilmente in occasione di San Valentino (14 febbraio), ma ancora non si conosce la data effettiva per il lancio né tantomento il costo definitivo dell’iWatch. Qualcuno ipotizza una cifra intorno ai 349 dollari, ma conoscendo gli standard di Apple la somma potrebbe sensibilmente lievitare.

Ora tocca a voi: quali sono i motivi che potrebbero spingervi ad acquistare il nuovo iWatch di Apple?

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook5Tweet about this on TwitterShare on Google+3Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*