Pebble Core: il mini computer economico per runners

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Un nuovo dispositivo da indossare per gli amanti dell’attività fisica: ecco Pebble Core, un quadratino tecnologico che assomiglia a un telecomando.

Pebble Core GPS per runners

Hai presente Pebble, la società che per prima ha deciso di scommettere pesantemente sul settore degli smartwatch?
Con le sue proposte a metà strada tra un tamagotchi e un orologio digitale, Pebble è riuscita a conquistare il cuore di migliaia di utenti che hanno scelto i suoi smartwatch per provare le caratteristiche innovative prima, e come valida alternativa pratica e funzionale ai più moderni, blasonati e costosi smartwatch dopo il boom del settore.

Questa volta, però, ho deciso di focalizzare l’attenzione non sulla generazione successiva di smartwatch – e in particolare sui Pebble Time Watch 2 –, ma su un nuovo device che potrebbe interessare ai tantissimi runner che amano tenere traccia dei propri allenamenti con dispositivi innovativi.

Si tratta di Pebble Core, un piccolo gingillo che può essere attaccato alla t-shirt che indossi durante una sessione d’allenamento, e ha tante fantastiche capacità.
Scopriamole insieme 😉

Pebble Core: e lo smartphone resta a casa

Quante volte hai maledetto il momento in cui hai deciso di acquistare un moderno smartphone dalle dimensioni extra large (rispetto agli standard del passato) o, peggio ancora, hai dovuto soffrire portando con te il phablet durante una delle tue corsette settimanali?
Esiste l’apposita fascia al braccio sì, ma diciamoci la verità, con dimensioni di un certo livello diventa scomodo portarsi dietro una tavoletta appiccicata al braccio mentre tenti di liberarti da stress, tensioni e ciccia durante una corsa.

E se ti dicessi che questo problema è finalmente risolto?
Basta attaccare il dispositivo alla clip in dotazione, e fare in modo che la stessa faccia presa alla t-shirt che indossi, in modo da non impicciarti durante la tua performance.
Una volta premuto il tasto principale è fatta: inizierà il monitoraggio della tua attività fisica e potrai dedicarti al tuo sport preferito, magari ascoltando della buona musica.

Pebble Core, infatti, pensa proprio a tutto: ti offre la possibilità di ascoltare la tua musica preferita dal tuo account Spotify, semplicemente inserendo delle cuffiette standard con jack da 3.5 mm nell’apposita porta.

Com’è fatto Pebble Core

Pebble Core

Iniziamo dall’aspetto estetico:  un dispositivo dalle dimensioni davvero ridotte, riconducibili a un normalissimo portachiavi o, se preferisci, a un moderno keyfinder.
È piccolo e quadrato, possiede un pulsante centrale in bella vista per iniziare o terminare un monitoraggio dell’attività fisica, un pulsante più piccolo da sfruttare in caso di emergenza, un’entrata per cuffie da 3.5 che serve anche per ricaricarlo, e… niente di più.

Ecco Pebble Core in tutto il suo splendore, un ciottolino tecnologico che potrà darti grandi soddisfazioni, sostituendo il tuo smartphone e le sue funzioni tecnologiche durante l’allenamento.

Caratteristiche tecniche

Ma come fa questo oggetto a compiere tali prodezze?
Grazie al suo equipaggiamento ben dotato, che prevede:

  • 4 GB di memoria interna per archiviare file come audio mp3
  • Connettività WiFi
  • Bluetooth
  • GPS
  • Modulo di connessione 3G
  • Slot per sim card
  • Resistenza a spruzzi d’acqua

Grazie alla memoria interna, sembra che Pebble Core offra la possibilità di memorizzare al suo interno dei file mp3 da riprodurre durante la corsa, e con il WiFi puoi sincronizzare il tuo Pebble Core con lo smartphone per impostarlo come meglio desideri, mentre il bluetooth si rivela comodo per la connessione con auricolari wireless o per accoppiarlo con un Pebble Watch.

Tutto ciò che Pebble Core sa fare

Puoi sfruttare il Core durante i tuoi allentamenti per ascoltare musica sia salvata in mp3 che in streaming su Spotify, ma anche per tracciare la tua attività fisica grazie al GPS incluso, e inviare SMS di emergenza in caso di necessità solo schiacciando il pulsante più piccolo che si trova nell’angolo.

Dall’applicazione sullo smartphone dedicata, infatti, potrai impostare un numero preferito al quale inviare un messaggio in caso di emergenza, il cui testo conterrà le indicazioni per raggiungerti nella posizione in cui ti trovi. L’invio di SMS, però, necessita per forza di cose di una scheda sim per funzionare, ed ecco spiegato il motivo per cui vi è uno slot per sim card, che potrai sfruttare anche per collegarti a internet in 3G e ascoltare quindi la musica in streaming.

Pebble Core è compatibile con gran parte delle applicazioni dedicate al fitness, così da poterlo configurare per aggiornare il tracking dei tuoi allenamenti senza però rinunciare alla tua app preferita.
Un mini computer che sostituisce il tuo smartphone durante l’attività fisica, quindi, ma con il quale potresti anche prendere appunti di idee o riflessioni con le note vocali.

Fitness App compatibili con Pebble Core

Del resto, Pebble Core anche se non è impermeabile del tutto, ha comunque la capacità di resistere agli spruzzi d’acqua, quindi non temere di danneggiarlo se hai una sudorazione abbondante durante l’allenamento o se sei solito continuare l’attività fisica anche sotto un po’ di pioggia o neve.
L’importante è non immergerlo tutto nell’acqua!

Feature per smanettoni

Il quadro di Pebble Core è completo?
Ma anche no, esiste infatti una versione di questo praticissimo gioiellino tecnologico dedicato proprio agli smanettoni: è una versione ribattezzata hacker, ed è completamente configurabile secondo le necessità dell’utente.
In questo caso, e solo se ne sei capace, potrai impostare il Pebble Core per chiamare Uber, aprire il garage, accendere o spegnere le luci, e tutto ciò che ti viene in mente con la configurazione di un telecomandino come il Core, il tutto soltanto schiacciando uno dei tuoi tasti che in questa versione diventano programmabili.

Pebble Core potrebbe anche essere agganciato alle tue chiavi per poterle ritrovare in qualsiasi momento grazie alla posizione del GPS, oppure potresti darlo a una persona per sicurezza per sapere sempre dove si trova – come ad esempio un anziano che non è completamente autonomo, ma attenzione a non violare la sua privacy! – o magari appenderlo al collare del tuo cane per usarlo come collare GPS.

Pebble Core keyfinder

Quanto costa e quando arriva Pebble Core

Il costo per aggiudicarsi un Pebble Core è di 79 dollari ora che si trova ancora in campagna di crowdfunding su Kickstarter, dal momento che l’offerta più bassa a 69 è già andata esaurita, mentre il prezzo previsto per l’arrivo ufficiale sul mercato di questa clip hi-tech lieviterà fino ai 99 dollari.
Le prime spedizioni sono previste per l’inizio del 2017, quindi bisognerà aspettare Gennaio del prossimo anno per metterci su le mani e divertirsi con le sue capacità, ma assicurati di accaparrartene già uno prima che sia troppo tardi! 😉

Cosa ne pensi di questa trovata di Pebble?
Sei un amante della forma fisica e quindi stai valutando l’acquisto di un Pebble Core per runners, oppure hai le qualità per dargli nuove interpretazioni grazie alla versione hacker?

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*