Samsung Galaxy S 5: il prezzo cala prima del lancio!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Samsung Galaxy S 5 si avvicina alla commercializzazione

Samsung Galaxy S 5

Dopo nemmeno un mese dalla presentazione del nuovo gioiellino coreano, il mercato (e il portafogli del produttore) è già pronto ad accogliere a braccia aperte il nuovo Samsung Galaxy S 5, flagship che andrà a sostituire l’attuale rampollo di casa Samsung, il Galaxy S4.
Sin dalle prime indiscrezioni, il popolo dei fan di Samsung ha capito che questa volta la società avrebbe tenuto un occhio di rigurardo sui prezzi di commercializzazione, proponendo un dispositivo nuovo e performante ad un prezzo più “abbordabile” dei precedenti al momento del lancio; non sono mancate ipotesi sul calo del costo già dopo i primi tre mesi dal lancio sul mercato, e addirittura scopriamo, a poche settimane dalla messa in vendita, che il Samsung Galaxy S 5 ha già subito un calo, nel prezzo di listino ipotizzato, di quasi 100 euro.

Ai tempi del Mobile World Congress, la fiera mondiale di Barcellona per i dispositivi mobili dove è stato presentato il Samsung Galaxy S 5 lo scorso 24 febbraio, si vociferava un prezzo ufficioso di 699 euro, ovvero la stessa cifra del Galaxy S4 al suo arrivo nei negozi, ma in realtà già dopo pochi giorni i prezzi indicativi dell’S5 nei vari preordini erano già diminuiti di qualche decina di euro, come nel caso di Amazon che proponeva inizialmente il device a un prezzo di 699 euro, già sceso ad oggi a 599 euro.
Ma non solo, perché stando ai rumors odierni, il nuovo top di gamma potrebbe addirittura essere lanciato sul mercato a un prezzo di ‘soli’ 540 euro, un vero affare per gli amanti del Day One che aspettano con ansia la messa in commercio per mettere le grinfie sul Samsung Galaxy S 5 il prima possibile.

 

Quali sono i motivi che portano il Samsung Galaxy S 5 ad un ribasso del prezzo (seppur ancora ufficioso)?

Le motivazioni dietro a questa manovra potrebbero essere legate ad una strategia commerciale di Samsung, che cerca di proporre un’interessante novità al pubblico puntando a un prezzo più basso per invogliare anche i consumatori un po’ più diffidenti a provare il nuovo device. È infatti risaputo che il Samsung Galaxy S 4 non ha goduto di ottima fama sin dall’inizio, in quanto avvertito come un remake non molto originale del predecessore Samsung Galaxy S 3, troppo simile nell’aspetto esteriore e nelle funzionalità non così rivoluzionarie e che, sebbene ne siano stati venduti diversi milioni di esemplari, dal punto di vista delle vendite non ha rispettato le aspettative della compagnia coreana.
Che Samsung stia cercando di rifarsi delle critiche non esattamente positive del suo ultimo “flop” (se proprio così vogliamo chiamarlo)?

Fatto sta che nell’ultima settimana di marzo potremo conoscere ufficialmente il prezzo definitivo per il lancio del Samsung Galaxy S 5, in quanto partirà il preordine del terminale e tutti i rumors potranno finalmente avere un concreto riscontro.

Samsung Galaxy S V

Intanto, ecco un riepilogo delle accattivanti caratteristiche tecniche del Samsung Galaxy S 5

  • Display da 5.1 pollici Super AMOLED con risoluzione in Full HD
  • Processore Quad Core Qualcomm Snapdragon 800 con frequenza di clock fissata ai 2.5 Ghz
  • Memoria Ram da 2 GB
  • Memoria interna dedicata all’archiviazione dati disponibile nei tagli da 16 e 32 GB
  • Fotocamera posteriore con sensore da 16 megapixel e Flash LED con innovativa messa a fuoco, funzionalità HDR e panoramica a 360° della Tour Virtuale
  • Fotocamera anteriore da 2.1 megapixel per effettuare videochiamate o scattare selfie
  • Sensore Cardiofrequenzimetro per monitorare i battiti cardiaci e da usare insieme alla funzione S-Health
  • Connettività WiFi, Bluetooth, NFC ed LTE che permette lo scambio ed il download dei dati estremamente veloci
  • Lettore di impronte digitali utile anche se associato ai pagamenti da effetuare con Paypal per identificare il possessore del device
  • Batteria con capacità da 2800 mAh e funzione Ultra Power Saving per allungare l’autonomia del dispositivo in caso di emergenza e carica residua al di sotto del 10%
  • Certificazione IP67 che ne decreta la resistenza alle infiltrazioni di polvere e di acqua per immersione temporanea
  • Sistema Operativo Android KitKat in versione 4.4.2
  • Dimensioni 142 x 72.5 x 8.1 millimetri
  • Peso complessivo del dispositivo di 145 grammi

Interessanti le novità portate dal Samsung Galaxy S 5, tra le quali ritroviamo la KIDS Mode che permette un uso sicuro dello smartphone quando utilizzato dai bambini limitando alcune funzioni e presentando un ambiente a prova di bimbo con applicazioni e giochi dedicati ai più piccoli o la Private mode che permette di proteggere i prori dati sensibili quando prestiamo il terminale ad un amico (impiccione) per mostrargli il nostro ultimo acquisto.

Al momento la critica non ha accolto in modo estremamente positivo la presentazione del nuovo Samsung Galaxy S 5, colpa un po’ della forma esteriore che, per quanto più squadrata e che si discosta dalle linee ‘morbide’ degli ultimi due flagship, non è piaciuta molto anche a causa di come è stata concepita la back cover.
Dopo il salto di qualità del guscio posteriore del Samsung Galaxy Note III con quel rivestimento in simil pelle che dona un tocco di eleganza al device, Samsung per molti ha fatto un passo falso con il coperchio posteriore del Samsung Galaxy S 5 in policarbonato lavorato trapuntato che nella sua versione Gold ricorda un po’ troppo un… cerotto.

Samsung Galaxy S 5 cerotto

 

Samsung Galaxy S 5: anche una versione mini?

Le voci di corridoio sembrano suggerire già una probabile intenzione da parte di Samsung di mettere in commercio una versione ‘mini’ del Galaxy S 5, così come da tradizione a partire dal Samsung Galaxy S 3, ovvero la presentazione di uno smartphone che prende le caratteristiche del flagship di rifermento  in versione meno equipaggiata ma comunque di ottimo livello.
Speriamo che anche i Coreani prendano d’esempio l’idea di Sony che, con il suo Sony Xperia Z1 Compact, è riuscita a sfornare un dispositivo nuovo di zecca che di “mini” ha ben poco, classificandosi egregiamente tra gli smartphone di fascia medio-alta.

Attendiamo fiduciosi l’arrivo sugli scaffali dei negozi nostrani dell’atteso Samsung Galaxy S 5 per conoscerne il prezzo effettivo di vendita e la reazione dei consumatori a questo – seppur criticato – nuovo top di gamma.

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook0Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*