Velocizzare Android? 8 trucchi per farlo subito!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook7Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Usare lo smartphone quotidianamente lo rende sempre più lento: scopriamo i trucchi per velocizzare Android in pochi minuti, per riavere un telefono più leggero e fluido come nuovo.

Velocizzare Android

Corri Android, corri!

Se stai leggendo questo post vuol dire che sei stanco delle pessime prestazioni del tuo smartphone Android e hai deciso di farla finita.
Non pensare nemmeno di buttarlo giù dalla finestra perché risolveresti poco, e tra l’altro inquineresti anche l’ambiente, oltre a sprecare fino all’ultimo centesimo che ti è costato per averlo.
Innanzitutto, una pacca virtuale sulle spalle, so cosa vuol dire avere a che fare con un device che non riesce a tenere il passo con i tuoi mille impegni o pensieri, e per questo motivo ti dico di farti forza e tentare le procedure che ti illustrerò a breve per far tornare il tuo telefono agli antichi splendori di una volta, aiutandoti a velocizzare Android senza troppi intoppi.

Telefono lento: ma perché?

Prima di cominciare, cerchiamo di comprendere brevemente quali sono i meccanismi che portano il telefono a rallentare il corretto funzionamento nel corso del suo ciclo di vita, e iniziamo subito col dire che ogni volta che utilizziamo lo smartphone generiamo una quantità di dati che non sempre si rivela essere poi indispensabile, ma che resta comunque nella memoria del telefono.

Usalo oggi, usalo domani e dopodomani pure, ed ecco che a lungo andare il povero smartphone Android resta intasato dalla quantità di informazioni accumulate durante l’utilizzo.
Per velocizzare Android, quindi, non bisogna fare altro che intervenire su queste informazioni che pesano sul sistema ed eliminare quelle superflue, al fine di alleggerire il telefono e renderlo più fluido.

Oltre questo, bisogna valutare alcuni accorgimenti per ottimizzare la gestione delle risorse dello smartphone, ma qui ci addentriamo in un discorso un po’ più avanzato che richiede competenze e attenzioni maggiori.

Scopriamo subito come velocizzare Android seguendo questi 8 semplici consigli!

1. Fai un backup e tieni lo smartphone pulito

Come prima cosa, per velocizzare Android è buona norma tenere il telefono quanto più pulito possibile dai dati che sei solito immagazzinarvi: fotografie dell’ultimo weekend fuori città, pesantissimi video e documenti, tuoi o ricevuti via WhatsApp, a lungo andare pesano sulle prestazioni dello smartphone.
Come rimediare?
Salvando periodicamente il tutto su un dispositivo sicuro e cancellando gli originali dalla memoria del dispositivo: il tuo telefono te ne sarà veramente grato.

Esistono anche dei metodi alternativi al caro vecchio backup manuale, che consiste ad esempio nella sincronizzazione automatica di questi dati personali in uno dei tanti servizi cloud, ma questa scelta implica un certo lasso di tempo per terminare l’intera procedura e bisogna fare attenzione all’incredibile consumo di traffico dati.

2. Usa CCleaner

ccleaner

Tra le applicazioni must have per velocizzare Android mi sento di consigliare la mitica CCleaner, applicazione rispettiva del noto programma di manutenzione dei computer, che ti permette di ripulire e ottimizzare il tuo sistema Android in pochi tap.
Una volta scaricata sul tuo smartphone, non dovrai fare altro che far partire l’analisi del sistema toccando il relativo Analizza, a questo punto lascia fare all’applicazione che passerà al setaccio tutto lo smartphone alla ricerca dei dati inutili che è possibile eliminare per ripulire il sistema.

Quando avrà finito noterai diverse sezioni riguardanti la cache, la cronologia del browser, i file contenuti in specifiche cartelle, ma anche il registro delle chiamate, gli SMS memorizzati e i processi attivi.
Seleziona con cautela ciò che desideri eliminare e procedi tappando su Pulisci.

Google Play Store

3. Elimina i widget superflui

Siamo abituati a fare tutto di fretta, e pretendiamo che l’uso dello smartphone sia tanto veloce quanto immediato, quindi scommetto che hai la home del telefono piena zeppa di widget, non è così?
Per quanto comodi, i widget – ovvero quei graziosi collegamenti veloci con l’icona dell’applicazione corrispondente – tendono ad appesantire a loro volta lo smartphone, dal momento che viene creato un collegamento che rimanda poi all’applicazione vera e propria.
Un duplicato insomma, che è davvero così necessario?

Cerca di tenere soltanto i widget essenziali e non esagerare: per le applicazioni che non sono di uso istantaneo puoi andartele a cercare nei meandri dello smartphone, e così facendo riuscirai a velocizzare Android 😉

4. Cambia launcher

Nova launcher

Nova launcher

In alcuni casi si rivela molto utile un cambiamento nell’applicazione che gestisce l’interfaccia grafica della home dello smartphone, il launcher, dal momento che spesso quelle dei produttori sono troppo pesanti e rendono il telefono lento.
A tal proposito puoi valutare alcuni dei migliori e più gettonati del momento, ma io ti consiglio il grandioso Nova Launcher, di cui sono follemente innamorata e che mi ha permesso di dire addio all’ingorda TouchWiz del Galaxy S3.

5. Elimina le applicazioni…

Taglia, taglia, taglia: questo consiglio vale anche per le applicazioni perché, se ce ne sono diverse che non usi, ma che le tieni a fare?
Niente rimorsi e disinstalla subito le applicazioni che non ti servono, del resto potrai sempre riscaricarle all’occorrenza!

6. … o almeno svuotane la cache

E se, invece, hai già disinstallato tutto il possibile, prova almeno a svuotare la cache delle applicazioni.
Per farlo, ti basterà recarti nelle impostazioni del dispositivo, e dalla Gestione applicazioni selezionare manualmente ogni applicazione che desideri alleggerire e procedere tappando sul tasto Svuota cache.

7. Velocizzare Android con un wipe cache

Posso ripulire la cache dell’intero dispositivo per velocizzare Android?
Puoi svuotare la memoria del tuo smartphone accedendo alla recovery mode: spegni lo smartphone e premi i tasti in sequenza per passare alla recovery mode (cambia da modello a modello, ti consiglio di cercare direttamente su Google digitando, ad esempio, recovery mode Huawei P8), successivamente muoviti con i tasti del volume tra le voci presenti e seleziona wipe cache partition.

ATTENZIONE: questo tipo di operazione non cancella i tuoi dati presenti nello smartphone, ma è comunque buona norma effettuare un backup di emergenza prima di farlo.
Da non confondere con il wipe data che, invece, cancellerà tutto il contenuto dello smartphone.

Wipe cache e data

8. L’ultima spiaggia del wipe data

E se proprio tutto questo dovesse non bastare, non ti resta altro da fare che procedere a un reset che riporterà il tuo smartphone alle impostazioni di fabbrica.
Questo significa che perderai tutto il contenuto del tuo smartphone, quindi provvedi a un backup preventivo!
Per fare ciò potrai accedere alla recovery mode come per il wipe cache, oppure dalle impostazioni selezionare Backup e ripristino e attendere la fine dell’operazione che cancellerà tutti i dati dal tuo smartphone, riportandolo alle condizioni di fabbrica come appena comprato.

Extra bonus per smanettoni: questione di root e custom ROM

Tutte le operazioni sopra descritte possono essere eseguite su un qualsiasi smartphone Android, senza bisogno di permessi root, ma se il problema di fondo riguarda una cattiva gestione delle risorse e delle potenzialità del dispositivo, allora è il caso di valutare un cambio di ROM.
Ciò significa che con una particolare operazione potrai cambiare il firmware originale (stock ROM) caricato sul tuo smartphone con uno modificato ad hoc (custom ROM), ovvero personalizzato in modo tale da sfruttare tutti i punti forti del tuo dispositivo, senza appesantirlo inutilmente.

È superfluo dire che si tratta di procedimenti delicati e con una percentuale (seppur minima) di insuccessi, per questo motivo ti consiglio di informarti bene prima di procedere a sperimentare e di verificare che le fonti dove hai recuperato tutti i file necessari siano affidabili.

Sei riuscito a migliorare le prestazioni del tuo telefono?
Aggiungi qui sotto altri consigli che reputi validi per velocizzare Android!

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook7Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*