Videochiamata WhatsApp: mai provato a farne una?

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook5Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn4Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Da qualche settimana è finalmente attiva una funzione molto richiesta ed acclamata dall’immenso pubblico dell’applicazione per instant messaging: e tu hai già fatto una videochiamata WhatsApp?

videochiamata-whatsapp

Non ha più bisogno di presentazioni la mitica WhatsApp, dal momento che la sua diffusione ha abbattuto il muro di 1 miliardo di utenti attivi e anche chi non ha un telefono di ultima generazione, ma un semplice cellulare, sa di cosa si tratta.
Impossibile, infatti, ignorare l’esistenza di un’applicazione mastodontica come WhatsApp, che è riuscita ad insinuarsi gradualmente nelle nostre vite grazie alla praticità d’uso, alla diffusione, e al carattere gratuito del servizio, ma dagli albori ad oggi ne è passata di acqua sotto i ponti per l’app di IM.

Nata con lo scopo di facilitare la comunicazione scritta tra due interlocutori, azzerando i costi degli SMS solo sfruttando una connessione a internet e pagando una piccola quota per il canone (annuale o una tantum in base al sistema operativo), oggi WhatsApp ha fatto davvero tanta strada e si è evoluta fino ad attirare l’interesse del leader dei social network.

Infatti, sono ormai passati quasi 3 anni da quando la società di Zuckerberg (leggi Facebook Inc.) ha messo le mani sulla golosissima WhatsApp e, dopo l’annullamento del costo del canone, e l’introduzione delle chiamate, siamo finalmente giunti al passo successivo: la videochiamata WhatsApp.

In principio furono le telefonate…

Il primo vero segno dell’evoluzione dal semplice obiettivo di facilitare la comunicazione scritta fu quello che vide l’attivazione in sordina delle chiamate su WhatsApp, con un upgrade non incluso in un aggiornamento ma ricevuto dagli utenti durante un progressivo rollout della funzione.
Da quel momento il team di WhatsApp ha continuato a lavorare incessantemente al perfezionamento del servizio, fino ad arrivare ad una qualità apprezzabile dell’audio in condizioni di buona stabilità della connessione.

Nonostante ciò, ancora molte persone preferiscono delle alternative a WhatsApp sia per scambiare messaggi che per effettuare chiamate VoIP, come ad esempio l’intramontabile Skype o l’adorata FaceTime di Apple, ma WhatsApp riesce a guadagnare terreno ogni mese che passa.

L’immancabile utilità della videochiamata

Come ci riesce?
Perché anche se abbiamo in tasca smartphone sempre più costosi, il quantitativo di memoria sembra non essere mai abbastanza: quindi perché installare 2 o 3 applicazioni quando posso avere tutto con WhatsApp?
Il tassello mancante restava solo la videochiamata, quindi i cavalli di battaglia di WhatsApp ormai sono:

  • Invio di messaggi di testo gratuiti (personalizzati con emoji o GIF)
  • Invio di alcuni tipi di documenti
  • Telefonate gratis
  • Videochiamate gratis

Gli unici requisiti sono l’aver installato WhatsApp, e poter beneficiare di una connessione a internet di buona qualità – se hai la possibilità di sfruttare un WiFi potente meglio ancora.
Vuoi mettere la comodità di avere tutti questi servizi installando una singola applicazione, e sfruttarla per tenersi in contatto con parenti e amici non solo scrivendo messaggini, ma anche telefonando o addirittura guardando attraverso lo schermo dello smartphone chi si trova dall’altra parte della videochiamata?

Come fare una videochiamata WhatsApp

Arriviamo dunque alla parte più pragmatica della questione: come si fa a fare una videochiamata WhatsApp?

Nota: so benissimo che non c’è bisogno di un post per la maggior parte dei lettori di questo blog per avviare una videochiamata su WhatsApp, ma dal momento che ci sono in ascolto anche persone non esattamente pratiche di tecnologia, che hanno deciso di acquistare il primo smartphone (o tablet) e vogliono prendere confidenza il prima possibile con tutte le fantastiche opportunità di WhatsApp, è bene fare un piccolo punto della situazione 🙂

Effettuare una videochiamata su WhatsApp è di una facilità disarmante, e se hai un briciolo di curiosità verso quest’applicazione scommetto che ne hai già scoperto il funzionamento:

  1. Apri WhatsApp
  2. Seleziona il contatto che desideri videochiamare
  3. Nella parte alta della schermata premi sull’icona a forma di cornetta

    icona cornetta android

  4. Seleziona Videochiamata
  5. Attendi una risposta dall’altra parte

Più facile di così?
Questo vale per gli utenti che usano Android e Windows Phone, mentre se possiedi un iPhone non dovrai che premere sull’icona a forma di telecamera (prima della cornetta) per avviare la videochiamata WhatsApp.

icona telecamera iphone

E la qualità?

Va detto che, come per tanti altri servizi similari, la qualità delle videochiamate WhatsApp dipende molto dalla qualità della connessione che stai utilizzando.
Quindi, se sei connesso alla tua rete dati ma ti trovi in un’area con poco campo, potresti riscontrare dei problemi nella comunicazione.
Inoltre, è bene precisare che la nitidezza del video dipende anche dalla potenza del sensore della fotocamera anteriore dello smartphone: una fotocamera da 0.3 megapixel non potrà mai raggiungere lo stesso risultato di una da 8 megapixel o superiore, no?

In conclusione, la videochiamata di WhatsApp ha di sicuro tanta strada da fare, è di certo una funzione perfettibile che in alcuni casi alle condizioni attuali può rendere impossibile la comunicazione, ma l’idea è da apprezzare soprattutto per chi non vuole installare troppe applicazioni sul proprio smartphone.
Aspettiamo tempi più maturi per poterne godere appieno.

Quanto consumano le videochiamate di WhatsApp

Non è facile stabilire con certezza assoluta quanto è in grado di consumare una videochiamata WhatsApp quando sei collegato alla rete dati, ma da un interessante confronto di Gadgets NDTV tra le videochiamate di FaceTime, Skype e WhatsApp, emerge che la meno dispendiosa è proprio FaceTime, con un consumo di circa 8.8 MB per una videochiamata di 4 minuti, rispetto ai 12.3 e 12.74 MB per videochiamata di 4 minuti di Skype e WhatsApp.

Il consiglio è di fare prove graduali di videochiamate su WhatsApp, monitorando il consumo tenendo sott’occhio la soglia dei dati ancora disponibili, per farsi un’idea e non rimanere a secco di Gigabyte, per poi procedere a videochiamare a tutto spiano – calcolando sempre il traffico residuo e il tempo della videochiamata.
Ma se puoi sfruttare il WiFi di una rete fissa, approfitta!

Hai già usato questa nuova funzione?
Cosa ne pensi della videochiamata di WhatsApp?

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi

Latest posts by Maria Grazia (see all)

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook5Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn4Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*