Videochiamate WhatsApp: novità all’orizzonte

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook4Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Aumentano i rumors su una feature attesissima della famosa applicazione di messaggistica istantanea: ecco cosa è trapelato sulle videochiamate WhatsApp

Videochiamate WhatsApp

Siamo in molti a chiederci quando il team di WhatsApp, ormai parte dell’impero del fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, si decida a rilasciare una funzionalità tanto importante quanto attesa da tutto il mondo dell’applicazione di messaggistica.

Sto naturalmente parlando della possibilità di effettuare o ricevere videochiamate dalla celeberrima app che usiamo ogni giorno per inviare svariate decine (se non centinaia) di messaggi al giorno, che è stata capace di ammaliare le nostre abitudini grazie all’aspetto gratuito del servizio – dove per gratuito si esclude sia il costo della connessione necessaria che quello dell’acquisto dell’applicazione.

La squadra di WhatsApp ha fatto già capire più volte di essere a lavoro per offrire questa nuova e comoda funzionalità, ma è dall’inizio dell’anno che gli utenti aspettano e sperano senza avere ancora risultati concreti in mano.

Così come è stato per le semplici chiamate, infatti, anche dietro le videochiamate c’è un lavoro enorme che impiega molto tempo, dovendo tenere conto di questioni tecniche, di stabilità e di facile fruizione dell’importante servizio in cantiere.

Il perché delle videochiamate WhatsApp

Perché volere un servizio di questo tipo integrato in WhatsApp?
Perché si tratta di una delle applicazioni più amate dagli utenti, sempre nella top 10 delle app più scaricate dai negozi digitali, che riuscirebbe facilmente a riscuotere un gran successo tra gli utenti del servizio.

Per WhatsApp si tratterebbe di una nuova conquista che potrebbe sedurre coloro che sono ancora restii ad utilizzare l’applicazione nata per i messaggini istantanei da smartphone, e quindi un ulteriore incremento dei suoi clienti.
D’altro canto, è anche vero che gli utenti potrebbero beneficiare della comodità di avere tutto a portata di mano in una singola applicazione: messaggi, chiamate e videochiamate, il tutto gratuitamente (sempre nei termini d’uso di WhatsApp, ovvero connessione e costo dell’app a parte).

Sfida a viso aperto ai competitor VoIP

In quest’ottica, si tratta di un vero e proprio guanto di sfida lanciato ai grandi colossi del settore con alle spalle già diversi anni di esperienza, come il leader Skype, la concorrente Viber, il nuovo e versatile Hangouts di Google o l’acerrima nemica WeChat.

In un mercato in continua evoluzione e sempre più esigente, in effetti WhatsApp risulta già troppo indietro da questo punto di vista, dal momento che tutti i servizi appena elencati offrono la funzione relativa alle videochiamate già da un pezzo, potendo contare oggi su un’esperienza che ha già permesso loro di sistemare eventuali bug o di limare alcuni aspetti negativi per l’utente.

Ma in tutto questo, il punto forte di WhatsApp resta comunque il vastissimo pubblico che l’ama e certamente seguirà anche in questa direzione, sperando di contare presto su una comodità che potrebbe portare all’abbandono di uno degli altri servizi citati.

Una volta aggiunte le videochiamate WhatsApp, infatti, per molti si rivelerà superfluo tenere ancora installate altre applicazioni che magari sfruttavano esclusivamente per poter videochiamare: se posso avere tutto in un’unica app perché averne altre con lo stesso scopo?

Videochiamate WhatsApp in fase di test

Screenshot videochiamate WhatsApp

A tenere viva l’attenzione su questo argomento per evitare di finire nel dimenticatoio, data la lunghissima attesa, ci ha pensato un utente di WhatsApp tedesco, che presentatosi come un beta tester delle novità dell’app, ha postato online alcuni screenshot del suo smartphone mentre era intento a provare la tanto agognata videochiamata in WhatsApp.

Sembra infatti che già dal prossimo aggiornamento dell’applicazione alcuni utenti fortunati potrebbero già avere la possiblità di provare le videochiamate WhatsApp, con caratteristiche interessanti che si possono evincere dalle schermate di cui sopra.

Nello specifico, le due schermate ritraggono il display di chi riceve la videochiamata e quello di chi la sta effettuando, riportando le funzioni con i relativi pulsanti per attivarle.
In arrivo, si attiverà la propria fotocamera per vedere in anteprima cosa sarà mostrato a chi ci sta chiamando, con la possibilità di rispondere alla videochiamata o di rifiutare con i due classici pulsanti con cornetta in verde oppure rosso.

Se, invece, la videochiamata è in atto, l’immagine di chi si trova dall’altra parte del telefono impegnerà tutto il display, mentre una piccola anteprima sarà riservata alla propria immagine per controllarne l’inquadratura durante la videochiamata.

Nel corso delle videochiamate WhatsApp, sarà possibile escludere il microfono in modo tale da non far sentire all’interlocutore cosa diciamo o i suoni che abbiamo intorno, escludendo l’audio ma lasciando il flusso video in atto, ma un’opzione molto comoda è quella che si attiva con il pulsante a forma di fotocamera.
Quest’ultimo, infatti, permette di scegliere se mostrare al destinatario della videochiamata ciò che viene ripreso con la fotocamera anteriore o quella posteriore dello smartphone!

Funzionalità promossa o bocciata?

Ci sono diversi interrogativi che ruotano intorno alla nuova funzione di WhatsApp – che potrebbe arrivare proprio in questi giorni insieme all’aggiornamento della stessa –, molto simili a quelli già posti in passato con l’introduzione delle chiamate.
Ed è proprio relativamente alle chiamate di WhatsApp che gli utenti si chiedono se anche le videochiamate WhatsApp potranno essere all’altezza delle aspettative, con una qualità audio e video apprezzabile che permetterebbe di godere al meglio di questa feature.

Del resto, non sempre le chiamate con WhatsApp presentano una qualità eccelsa, anche se in parte la colpa è della qualità della connessione internet in quel momento in funzione sullo smartphone.
Su questa scia, considerando che le videochiamate necessitano di risorse maggiori, si teme che il risultato possa essere altamente disastroso.

Senza dimenticare che spesso le semplici chiamate su WhatsApp comportano un consumo di dati non indifferente: riportando il tutto alle videochiamate e alla qualità delle immagini, il consumo dati sale vertiginosamente, e tanti cari saluti al pacchetto di Gigabyte mensili.

In ultimo, ma non per ordine di importanza, le videochiamate di WhatsApp andranno certamente a influire anche sull’autonomia della batteria: più videochiami, più facilmente il livello di carica della batteria crolla a picco.

Per tutti questi motivi, e per tanti altri di natura tecnica, la fase di test delle videochiamate ha impiegato e sta ancora impiegando tanto tempo per venire alla luce, e quasi certamente non tutti potranno utilizzarla sin da subito, proprio com’è stato per le chiamate.

Sperando in un ottimo lavoro da parte del team di ingegneri di WhatsApp, non ci resta che attendere per scoprire come saranno effettivamente le videochiamate WhatsApp; ai posteri l’ardua sentenza.

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook4Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*