Vivaldi browser: 7 motivi per sceglierlo subito

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook13Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Novità nel panorama dei browser per navigare in internet: basato sul codice open source di Chrome ricorda la praticità e funzionalità di Opera, scopriamo insieme tutte le caratteristiche del giovane Vivaldi browser!

Vivaldi browser

Ammettilo, sei stanco del solito vecchio browser e hai voglia di provare qualcosa di nuovo, Firefox non ti soddisfa più come una volta in termini di performance, e Chrome ormai divora la maggior parte delle risorse (RAM ed energetiche) del tuo computer.
Se nemmeno il neonato Edge di casa Microsoft, l’innovativo Opera o l’esclusivo Safari riescono a soddisfare le tue esigenze, allora ti suggerisco una chicca fresca e innovativa: Vivaldi browser, un programmino davvero niente male che ha come ambizioso obiettivo quello di spodestare Chrome, e superare il noto Firefox alle sue calcagna, dai rispettivi primati nel campo dei browser.

Un nuovo browser attraente ma familiare

Devo confessarlo, sono un tipo un po’ difficile da accontentare quando si parla di browser: sono alquanto esigente quando si tratta di navigazione online, voglio un browser veloce, scattante, che riesca a stare al passo con le mie mille tab aperte e mi faciliti le sessioni da internauta e, del resto, potrebbe essere diversamente visto che il mio lavoro passa necessariamente per internet? 😀

Li ho provati tutti: ai primordi Internet Explorer era il più diffuso tra i browser, ma ben presto passai al grande Firefox negli anni in auge, per poi interessarmi a Opera, incuriosirmi per Safari e, infine, una volta approdata su Chrome credo di aver trovato un po’ di pace.
Finché non ho acquistato un computer con a bordo Windows 10, che mi ha presentato il giovane Edge: niente da fare, non ci siamo presi, la scintilla non è scattata e ognuno ha proseguito per la sua strada.

Uso regolarmente Chrome con qualche aiutino da parte di Firefox, ma Vivaldi ha da subito attirato la mia attenzione, nonostante abbia voluto aspettare tempi più maturi prima di testarne la bontà, visto che si tratta pur sempre di un esperimento nato poco più di un anno fa!

Nato da Jon von Tetzchner, già creatore del famoso Opera, e basato sul codice del progetto open source Chromium – dal quale nasce Google Chrome –, Vivaldi ha da subito catturato la mia attenzione, presentandosi con un’interfaccia tanto essenziale quanto accattivante, e tante funzionalità che farebbero gola a chiunque pratichi con internet tutti i giorni.

Vivaldi browser è veloce, ha una grafica pulita e gradevole, con funzionalità che ricordano la sua musa ispiratrice Opera ed è davvero leggero, con un file d’installazione che pesa poco meno di 40 MB in totale.

Allora che aspetti?
Scarica e installa subito Vivaldi per scoprire tutta la sua bontà 😉

>> Download Vivaldi browser

Le caratteristiche di Vivaldi browser

Addentrandosi nel mondo di Vivaldi, si scopre che viene aggiornato settimanalmente con dei leggeri update che ne migliorano le funzionalità o correggono eventuali problemi o bug che possono comprometterne il corretto funzionamento, e intorno a questo browser si è già sviluppata una community di sostenitori sempre più popolosa.

La prima chicca che balza all’occhio dopo la sua installazione è di sicuro quella strana barra verticale che corre lungo il profilo sinistro dello schermo, che subito si scopre essere un pannello multifunzione: una sorta di torre di controllo dalla quale accedere a svariate funzionalità di Vivaldi, molto comoda e pratica.
In testa troviamo l’icona che permette l’accesso immediato ai segnalibri, seguita a ruota dal pulsante dei download, da quello per accedere al notepad e da un “+” che ti permetterà di aggiungere nuove scorciatoie al pannello di controllo.

Pannello laterale Vivaldi

Già dalla prima navigazione noterai che si tratta di un browser che sa il fatto suo, non ti fa aspettare troppo nel caricamento o passaggio da una tab aperta all’altra, ma soprattutto è parsimonioso nella gestione delle risorse.
Vivaldi, infatti, tiene molto a questo aspetto e ce ne accorgiamo dalla possibilità di ibernare le schede o di aprirle in background mentre stiamo navigando da un’altra scheda, senza che il tutto vada a rallentare troppo il pc.

Questo browser imparerà a conoscere le tue abitudini e ti aiuterà a tenere ordine tra segnalibri e schede aperte, permettendoti di lavorare senza problemi e senza appesantire il tuo computer.

Se tutto questo ancora non ti basta, allora passiamo subito ai 7 motivi per preferirlo a Chrome e Firefox!

#1. Puoi personalizzarlo al massimo

Sì lo so, questo punto sembra ritornare per ogni browser attualmente in circolazione, ma non sto parlando solo di personalizzazione grafica ma anche, e soprattutto, di organizzazione della struttura del browser secondo il tuo piacimento.
In particolare, Vivaldi ti chiederà alcune preferenze subito dopo la sua installazione, tra cui il posizionamento della barra degli indirizzi e delle ricerche: preferisci averla nella tradizionale parte alta della schermata, in basso, a destra o a sinistra?

Inoltre, con Vivaldi browser puoi anche personalizzare le scorciatoie, e richiamare un segnalibro o una funzione in particolare con una semplice combinazione dei tasti della tua tastiera.

#2. È veloce!

Te l’ho già detto che Vivaldi è veloce?
Beh è davvero così, la prima volta che l’ho usato mi è sembrato un po’ scattoso e strano da utilizzare, ma poi con il passare dei giorni ho potuto constatare sempre di più la sua potenza e reattività nel soddisfare tutte le mie esigenze lavorative.
Provare per credere! 😉

#3. Compatibilità con le estensioni di Chrome

Un’altra caratteristica che ho davvero amato di questo browser è la compatibilità con le estensioni di Google Chrome quindi, se normalmente utilizzi il browser made in Google per le tue sessioni online e sei restio ad abbandonarlo per la comodità delle sue estensioni, stai tranquillo e concedi una chance a questo incredibile Vivaldi!
Usi in particolare un’estensione di Chrome che non vuoi lasciare?
Da Vivaldi recati nel Chrome store e installala proprio come faresti sul browser di Mountain View.

#4. Ha un blocco note integrato

Come si fa a non amarlo? Ha pure un pulsante dedicato alle tue note, che ti permetterà di prendere annotazioni mentre stai navigando sul web, per non dimenticarti di quell’approfondimento, idea, riflessione o documento da inviare nella prossima e-mail!
Sì, lo so, probabilmente il mio parere è di parte, ma trovo davvero geniale l’integrazione di una feature di tale comodità direttamente nel browser, anziché dover aprire ogni volta il blocco note e annotare link, titoli di libri e quant’altro.

#5. Sempre organizzato e pulito

Sei un maniaco dell’ordine?
Allora Vivaldi è il browser che fa per te: non solo ti permette di tenere tutte le schede che hai aperto ordinatamente raggruppate, ma ti permette di archiviare i tuoi preferiti direttamente nella categoria di appartenenza.
Tecnologia, content marketing, social media, ma anche i classici cucina, sport, motori, gossip e così via, ogni volta che salverai nei preferiti un sito web potrai scegliere sin da subito la sua precisa collocazione che ti aiuterà a non perderli tra i vari segnalibri.

#6. Camaleontica interfaccia adattiva

Questa devi proprio vederla in azione: se attivi la funzione dell’interfaccia adattiva dalle impostazioni dell’aspetto di Vivaldi, ogni volta che visiterai un sito l’etichetta della scheda aperta e tutta la parte che avvolge la barra degli indirizzi prenderà automaticamente il colore originario del sito su cui stai navigando!
Ad esempio, su Tecnologia 360 vedrai il bel blu caratteristico di questo sito, diverso però dal blu di Facebook, oppure un rosso acceso per Pinterest o un rilassante verde su (l’avresti detto?) Bottega Verde.

Interfaccia adattiva Vivaldi browser

#7. Navigazione multitasking

Infine, l’ultimo motivo che aggiungo alla lista dei 7 per cui preferire Vivaldi a Chrome o Firefox – ma anche a tutti gli altri – riguarda una caratteristica che sto trovando di grande aiuto nel lavoro: la possibilità di aprire più schede contemporaneamente in una sola finestra.
Ovvero, potrai affiancare diversi siti aperti in varie schede ma in un’unica schermata, un po’ come fa il multitasking di Windows, insomma!

Gruppo schede Vivaldi browser

Allora, ti ha incuriosito almeno un po’ questo programma per navigare online?
Non ti resta che provare Vivaldi browser e lasciarmi la tua esperienza nei commenti 😉

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook13Tweet about this on TwitterShare on Google+0Share on LinkedIn0Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*