WhatsApp e le spunte blu: la nostra fine è vicina!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook26Tweet about this on TwitterShare on Google+2Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

WhatsApp spunte blu

Signore e Signori, il momento tanto temuto è oramai arrivato: le spunte blu di conferma lettura su WhatsApp sono ufficiali!

Nelle ultime 48 ore il web si è completamente smosso sull’argomento. Dagli Appennini alle Ande, tutti hanno iniziato a parlare della concretizzazione di una delle paure più grandi dell’uomo moderno: la certezza che il messaggino inviato sul noto servizio di messaggistica sia stato non solo consegnato al device del destinatario ma, addirittura, letto.

chat whatsapp spunta blu

Non abbiamo più scuse, ragazzi: non potremo più nasconderci dietro il “No, ma guarda che la doppia spunta indica che avevo la connessione accesa, ma in realtà non mi sono connesso a WhatsApp“, e neppure il “Sì, hai ragione: ero online ma leggevo altri messaggi.. Mi dispiace, il tuo mi è proprio sfuggito“.

Ecco, da oggi in poi basta fregnacce: è tempo di essere sinceri e di dire la verità a quel preciso contatto: non ti sopporto e hai rotto con le catene di Sant’Antonio piene di emoji da bimbiminkia.  😀

 

Spunte blu di WhatsApp: una sciagura annunciata

E ora ditemi la verità: vi avevo avvisato o no sull’imminente cambio di rotta di WhatsApp? Non osate negarlo, il post sulla doppia spunta blu di Whatsapp di qualche tempo fa conferma la mia bontà nel tentativo di mettervi in guardia da questa disgrazia!

Del resto, la certezza matematica di questo passaggio obbligatorio era data non solo dalla porzione di codice scoperto dagli sviluppatori che hanno spacchettato WhatsApp, non solo dal fatto che già quest’opzione era disponibile per i messaggi vocali una volta ascoltati dai destinatari, ma anche (e soprattutto!) dall’acquisizione di WhatsApp da parte di Zuckerberg.

Che cosa voglio dire? Che, naturalmente, come abbiamo vissuto la tragedia del Visualizzato su Facebook, era ampiamente probabile che prima o poi ci ritrovassimo con la stessa seccatura anche su WhatsApp. E così è stato.

 

WhatsApp e la privacy

Ma non lo possono fare! Questa è violazione della privacy!
Sì, lo so che lo state pensando, ma d’altro canto WhatsApp è suo e decide lui con quali regole farlo usare. Proprio come i bambini col Super Santos.

E mentre in Europa ancora si dibatte sul “Visualizzato” di Facebook, Zuckerberg spinge l’acceleratore in direzione Cupido, e con la coda a punta e il ghigno malefico mette in scena un altro terribile smacco alle coppie tecnologiche di oggi.  😀

zuckerberg privacy whatsapp

No ragazzi, ma seriamente? Siamo davvero sicuri che questa cosa di WhatsApp sconvolgerà le nostre vite?!
Io invece sono certa che il momento di panico sia semplicemente legato alla novità (seppur annunciata) che infastidisce gli utenti, ma davvero credete che la conferma di lettura sia una vera minaccia per la nostra privacy?

E l’orario dell’ultimo accesso al servizio e la doppia spunta che comunque è indice di una connessione attiva, dove lo mettiamo?

In un mondo dove la “privacy” diventa davvero un concetto molto relativo, pensate che possa bastare una genialata del genere a insidiare la nostra privacy? Meditate gente, meditate!

 

Le reazioni alla conferma di WhatsApp

Ovviamente non potevano mancare su Twitter i messaggi a proposito della conferma di lettura su WhatsApp, e fondamentalmente i tweet si dividono in 5 gruppi

  1. Chi sta cercando una scappatoia al problema delle spunte blu.
  2. Chi afferma deciso che non gliene può fregar di meno.
  3. Chi è felice di mostrarsi incurante nei confronti dei contatti ignorati.
  4. Chi pensa a centanaia di matrimoni o relazioni sull’orlo del baratro a causa delle spunte malefiche su WhatsApp.
  5. Chi spera (ingenuamente) nel fatto che la cosa non si estenda a tutti i contatti, perché al momento le spunte ballerine che diventano color puffo sono attive solo in alcune chat.

Intanto, basta allarmismi! Così come ci siamo abituati al Visualizzato di Facebook, ci abitueremo anche a quello di WhatsApp, tanto in realtà in cuor nostro sappiamo già chi tra i contatti ha davvero avuto da fare e ha solo dimenticato di risponderci e chi, invece, non ha proprio interesse nel farlo.

E se non vogliamo abituarci? Come già suggerito da qualcuno, per tamponare momentaneamente il problema potrete semplicemente leggere i messaggi dalla barra delle notifiche, senza aprire WhatsApp (e quindi senza palesare l’orario di accesso al servizio), evitando così allegramente la doppia spunta blu della morte.  😀

evitare conferma lettura whatsapp

E se vogliamo disattivare le spunte blu di WhatsApp? Continuate a leggere Tecnologia 360, appena “sgamiamo” il modo di farlo, ve ne renderò partecipi!  😀

 

Ringraziamenti speciali ai miei amici:

  • Raffaele, per avermi fatto scoprire per la prima volta che le spunte blu su WhatsApp erano realmente attive.
  • Sabina, per avermi contattata su WhatsApp solo per avvisarmi di stare attenta alle spunte blu, sparendo subito dopo, nonostante la lettura della mia risposta; dunque, per aver comprovato per la prima volta l’idea di seccatura che mi ero fatta su questa storia delle conferme!  😉
Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi

Latest posts by Maria Grazia (see all)

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook26Tweet about this on TwitterShare on Google+2Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*