Paint: tutto sul tool per la modifica delle immagini

Integrato nel famoso sistema operativo di Microsoft, Paint è un programma di grafica basilare che permette di prendere confidenza con i principali strumenti per la modifica delle immagini.

Paint

La maggior parte delle persone che utilizzano quotidianamente Windows conoscono perfettamente Paint: è il software più gettonato tra gli accessori offerti da Microsoft di default per creare o modificare immagini, partendo dagli strumenti più essenziali e utili allo scopo.

Questo articolo è però dedicato a coloro che si avvicinano per la prima volta al suo utilizzo, per illustrare brevemente le funzioni presenti in Paint e riuscire a fissare i concetti base dello stesso, quindi per stabilire cosa è possibile fare con questo programma.

 

Che cos’è Paint e a cosa serve

Paint è dunque un software di grafica elementare, che permette di creare immagini al pc o di apportare leggere modifiche alle foto digitali; le immagini create con Paint possono essere di vario tipo, dal disegno vero e proprio agli screenshot. Questi ultimi sono una sorta di istantanea dello schermo del pc in quel preciso momento di utilizzo, e per crearli basta cliccare il tasto Stamp presente sulla tastiera del pc e procedere a salvare la schermata incollandola in un file. Per raggiungere questo risultato si può optare per una delle soluzioni più facili: aprire Paint, cliccare sul tasto Incolla, e subito dopo passare al salvataggio dell’immagine.

O ancora è possibile sfruttare le caratteristiche di Paint per modificare una foto senza troppe pretese: si possono correggere alcune imperfezioni di colore, la si può tagliare, ruotare o, perché no, disegnarci sopra 😀

Paint è il primo vero approccio al mondo della grafica digitale, e si rivela essere utile proprio a tutti: a chi cerca un modo veloce per salvare un’immagine in un file, a chi vuole creare un disegno digitale, e a chi vuole imparare a prendere più confidenza con i movimenti del mouse – un esercizio ottimo a tale scopo.

 

Come si presenta Paint

Schermata-di-Paint

Passiamo al sodo: com’è fatto Paint? Innanzitutto apriamo il programma in questione cercandolo da una ricerca nel menu Start del pc, e scopriamo cos’ha da offrirci di tanto utile! Partendo dalla parte alta della schermata, si può facilmente notare la barra di accesso rapido, che contiene i preziosissimi pulsanti Salva, Indietro e Avanti, che ci serviranno rispettivamente per salvare il nostro lavoro, per fare un passo indietro nell’elaborazione dell’immagine – e correggere così errori commessi –, o tornare invece alle ultime modifiche.

Poco sotto ecco la barra multifunzione, che contiene tutti gli strumenti necessari alle nostre modifiche di immagini, mentre la parte centrale è costituita dall’area di lavoro, che si presenta come una sorta di foglio bianco da utilizzare e modificare a proprio piacimento.

Infine, l’ultima barra di Paint è la cosiddetta barra di stato, all’interno della quale verranno visualizzate informazioni come l’esatta posizione del cursore sull’area di lavoro, la grandezza dell’area selezionata, e le dimensioni dell’area di lavoro totale, espresse sempre in pixel.

 

Gli strumenti

Dalla tab Home in alto a sinistra possiamo quindi accedere a una varietà di tool, che vanno dai classici Incolla, Taglia e Copia, alla selezione specifica di una porzione di immagine.

Sezione Immagine

Sezione Immagine

Da quest’ultimo comando potremo facilmente scegliere il tipo di selezione di cui abbiamo bisogno, tra:

  • Selezione rettangolare, per effettuare una selezione classica
  • Selezione figura a mano libera, per poter selezionare la parte di immagine desiderata seguendone i contorni liberamente
  • Seleziona tutto, per selezionare tutta l’area di lavoro comprendente il disegno o l’immagine in questione
  • Inverti selezione, per invertire la parte selezionata con quella deselezionata
  • Elimina, ovvero il comando che elimina completamente la selezione
  • Selezione trasparente, una funzione utilissima che permette di selezionare un oggetto all’interno dell’immagine senza lo sfondo, e di poterlo liberamente sovrapporre ad altri elementi.

Sempre dalla sezione Immagine troviamo tre strumenti utilissimi quali:

  • Ritaglia, che permette di ritagliare la selezione escludendo tutto il resto
  • Ridimensiona, per dare alla selezione le dimensioni desiderate
  • Ruota, grazie al quale è possibile ruotare l’immagine in oggetto oppure di capovolgerla come fosse riflessa a uno specchio

Sezione Strumenti

Sezione Strumenti

A destra della sezione Immagini troveranno posto i veri e propri attrezzi del mestiere, distinti in:

  1. Matita, per disegnare a mano libera
  2. Secchiello, per riempire un’area dell’immagine con lo stesso colore
  3. Testo, serve ad aggiungere un testo desiderato all’immagine
  4. Gomma, per cancellare eventuali errori o rifinire i tracciati
  5. Selettore colori, per copiare una specifica tonalità di colore presente nell’immagine e replicarla in qualsiasi altro punto della stessa
  6. Lente di ingrandimento, permette di zoomare facilmente un punto specifico dell’immagine per poter lavorare con maggiore precisione

Qui sono dunque raccolti tutti gli strumenti necessari per disegnare e dare libero sfogo alla propria fantasia! 🙂

Accanto alla sezione degli strumenti troviamo un comodissimo pulsante che permette di impostare diversi tipi di tracciato della matita: alla voce Pennelli, infatti, troviamo l’effetto pennello, pennino, aerografo, olio e così via.

Pennelli di Paint

I diversi tipi di tracciato dei pennelli di Paint

Sezione Forme

Sezione Forme

Arriviamo dunque alla sezione più divertente, che ci offre la possibilità di disegnare forme di diverso tipo semplicemente scegliendo la tipologia, cliccando in un punto dell’immagine e trascinando il disegno fino al raggiungimento della forma desiderata.

Dimensioni pennello

Dimensioni

Questo pulsante consente invece di selezionare lo spessore della linea tracciata dal pennello, oppure quello di una delle forme, nonché della gomma per cancellare: insomma, ce n’è per tutte le esigenze.

Colori

Colori

L’ultima parte della barra multifunzione è quella dedicata alla paletta dei colori, dalla quale potremo scegliere le diverse tonalità per i bordi dei nostri disegni o per il riempimento degli stessi. Oltre ai colori standard è possibile personalizzare la tonalità cliccando su Modifica colori e giocando un po’ con le diverse combinazioni e gradazioni delle varie sfumature desiderate.

Tab Visualizza

Per un risultato più preciso possiamo, inoltre, avvalerci di ulteriori opzioni presenti nella scheda Visualizza, ovvero lo zoom in avanti o indietro, il ritorno alle normali proporzioni del 100%, la visualizzazione dei righelli o delle griglie, e infine una visualizzazione a schermo intero del disegno o un’anteprima dell’immagine a grandezza naturale anche mentre si lavora con lo zoom.

Salvataggio immagini

Una volta completata la nostra opera d’arte toccherà necessariamente salvarla per non perdere tutto il lavoro: un clic sull’icona a forma di floppy disk in alto a sinistra, oppure File -> Salva saranno sufficienti.
Sempre da File, potremo anche stampare direttamente l’immagine appena creata, per averne una copia cartacea a disposizione.

 

Le informazioni raccolte in questa guida base sono tutto ciò che ti occorre per conoscere Paint e per iniziare a cimentarti nella modifica delle immagini con questo tool: ora sei pronto per iniziarti al mondo del disegno digitale! 😀

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*