Apple Watch è davvero una rivoluzione?

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook3Tweet about this on TwitterShare on Google+2Share on LinkedIn3Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

apple watch smartwatch
Presentato ufficialmente allo Yerba Buena Center di San Francisco l’Apple Watch, finalmente realtà, ha già conquistato milioni di fan in tutto il mondo, che non vedono l’ora di mettere le mani sul preziosissimo orologio di Cupertino per ampliare e migliorare l’esperienza con l’iPhone.

Andiamo, non fate gli schizzinosi: chi non vorrebbe agguantare il nuovo Apple Watch? E dopo avervi illustrato i 3 motivi per avere un Apple Watch in seguito alla presentazione e al first look di settembre, oggi passiamo alla conferma delle sue caratteristiche e delle sue capacità reali.

 

Che cos’ha di tanto speciale l’Apple Watch?

Innanzitutto, che cos’è un Apple Watch? Come suggerito dal nome, si tratta dell’orologio di Apple, la quale ben si guarda dal nominarlo come smartwatch per due motivi ben precisi: in primo luogo, per prendere comunque le distanze da tutto ciò che già conosciamo, dagli altri orologi intelligenti presenti sul mercato, in modo da poter considerare l’orologio di Apple una peculiarità diversa da tutto il resto. Ma poi anche perché questo gioiellino ha una sua filosofia ben precisa.

Apple ci tiene a indicare il suo nuovo device indossabile come un orologio, dal momento che tale dovrebbe essere considerato: uno strumento utile che non dovrebbe causare (il condizionale è d’obbligo) dipendenza come quella a cui assistiamo ogni giorno con gli smartphone, e della quale spesso siamo tristemente protagonisti.

La particolarità di Apple Watch è innanzitutto che si tratta di un dispositivo della mela morsicata: sappiamo che qualunque cosa faccia Apple è destinata a fare scalpore e ad attirare l’attenzione del pubblico mondiale, perché il suo stile unico e inconfondibile è da sempre sinonimo di alta qualità.

Va da sé che un dispositivo, anche se già visto in altre salse, con Apple acquisisce un sapore diverso, sopraffino, unico e altamente di successo. Anche se, in effetti, non è esattamente una rivoluzione nel campo o non possiede caratteristiche da urlo mai viste prima.

 

Che cosa sa fare Apple Watch

Ma veniamo alla parte più interessante di questo wearable: che cosa si può fare con l’Apple Watch? A che cosa serve? Partiamo dal presupposto che Apple Watch senza iPhone è perso: l’orologio intelligente dev’essere collegato all’iPhone via Bluetooth o Wifi per poter sfruttare appieno tutte le sue capacità, del resto è sì un orologio, ma pensato come vera estensione dell’iPhone.

apple watch heart rateLo smartwatch più atteso di sempre è in grado di visualizzare sul suo piccolo display touchscreen le notifiche dell’iPhone, le chiamate perse o i messaggi in arrivo, così come le e-mail e gli appuntamenti del calendario, ma permette all’utente anche di rispondere direttamente a una chiamata in arrivo sull’iPhone dal momento che è dotato di microfono e altoparlante.

Allo stesso modo, su Apple Watch è possibile visualizzare le mappe, le immagini della galleria, gestire i controlli di riproduzione di musica e consultare l’assistente vocale SIRI, nonché inviare ad altri Apple Watch dei disegnini fatti a mano strisciando sul display, oltre al proprio battito cardiaco, che sarà riprodotto al destinatario con una serie di vibrazioni: non lo trovate romantico?  🙂

Ma parliamo di cose un po’ più concrete: Apple Watch integra il servizio Apple Pay, che consente dunque di effettuare pagamenti senza dover strisciare la carta di credito e che permette anche la memorizzazione, ad esempio, delle carte d’imbarco. È sempre tutto più digitalizzato, non dovrete più temere di aver dimenticato il portafogli o il portadocumenti – sempre se vi siete ricordati di uscire di casa con al polso l’Apple Watch!

 

Apple Watch è un fitness tracker

Ma è sul versante health che l’Apple Watch sembra voler dare il meglio di sé: il dispositivo è in grado di tenere traccia di tutta l’attività fisica di chi lo porta al polso, registrando battito cardiaco, calorie bruciate, chilometri percorsi, ricordando quando è il momento di alzarsi e di sgranchirsi un po’ le gambe perché siete stati troppo tempo seduti alla scrivania o visualizzando suggerimenti e consigli mirati per permettervi di migliorare dal punto di vista fisico.

L’obiettivo di Cupertino è in questo caso quello di migliorare l’attività fisica dei clienti che posseggono un Apple Watch e di permettere loro di assumere via via uno stile di vita sempre più sano.

 

Diversi tipi di Apple Watch

modelli apple watch

Sapevamo già che lo smartwatch di Apple sarebbe arrivato in diverse versioni, che si distinguono esattamente in:

  1. Sport, con una cassa in alluminio e cinturini di gomma colorati
  2. Collection, con cassa in acciaio inossidabile e cinturini di svariato tipo
  3. Edition, con cassa in oro giallo oppure oro rosa e cinturini pregiati

Ma oltre a queste distinzioni di categoria, dovute innanzitutto all’impiego dei materiali nella costruzione dell’Apple Watch e al loro rispettivo utilizzo finale, ricordiamo una differenza tra il modello destinato agli uomini e quello per le donne: il primo avrà un quadrante della dimensione di 42 millimetri, mentre con i polsi più sottili delle donne staranno meglio quelli da 38.

 

Lancio sul mercato e costo di Apple Watch

Apple Watch, ma quanto mi costi? Non poco, com’è ovvio aspettarsi da un’azienda che produce dispositivi considerati “di lusso” come quelli di Apple, e infatti si parte dalla versione Sport il cui modico prezzo oscillerà tra i 349 e i 399 dollari, la Collection partirà dai 549 a 1099 dollari e la Edition… ma che ve lo dico a fare?

Lo volete proprio sapere? Giusto per poterne sparlare con gli amici? La versione extra lusso di Apple Watch costerà da un minimo di 10mila a un massimo di 18mila dollari. Spicci, insomma.

Va sottolineato, però, che non sappiamo ancora precisamente quale sarà il prezzo di listino dell’Apple Watch per l’Italia né tantomeno se saranno confermate tutte le versioni anche nel nostro paese, ma sicuramente non sarà rispettato al centesimo il cambio dollaro-euro e bisognerà tenere conto della nostra salatissima IVA.

Ancora sicuri di volerlo comprare? Sì? Ebbene, dovrete aspettare ancora qualche mese, Apple ha reso note le date di preordine e lancio di Apple Watch, rispettivamente il 10 e 24 aprile 2015, ma in queste date non rientra la commercializzazione in Italia.

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook3Tweet about this on TwitterShare on Google+2Share on LinkedIn3Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*