Avira Free Antivirus: guida completa all’uso!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook8Tweet about this on TwitterShare on Google+7Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Avira free antivirusTra le prima cose che impariamo quando iniziamo a utilizzare un pc vi è sicuramente l’attenzione alla sicurezza, questione che assume fondamentale importanza se stiamo parlando di un computer – naturalmente – collegato a Internet per surfare online.

Come possiamo proteggerci dalle minacce che quotidianamente sono in agguato sul web pronte ad attaccare i nostri dispositivi?

Con un adeguato antivirus, ad esempio. E in questo post voglio parlarvi di come scaricare, installare e utilizzare correttamente Avira Free Antivirus, un potente alleato nella guerra contro malware, trojan e software dannosi di diversa origine.

 

Download Avira Free Antivirus

Innanzitutto, se non avete ancora Avira sul vostro pc, è necessario scaricare il file che provvederà a procedere nelle operazioni di installazione. Mi riferisco alla versione Avira Free Antivirus, poiché in questo articolo andremo ad affrontare i diversi aspetti del programma nella sua versione gratuita, dal momento che ne esiste anche una a pagamento, che però interessa utenti con particolari esigenze.

Avira Free Antivirus è comunque un antivirus molto potente ed efficace già nella sua versione gratuita, nell’uso del pc di tutti i giorni sarà più che sufficiente!

Per avere l’installer, ovvero il file che avvierà l’installazione dell’antivirus, è necessario collegarsi alla pagina dei download di Avira, dove potremo facilmente scegliere tra due diverse tipologie di file per l’installazione: il launcher, che peserà circa 5MB, e l’installer completo dell’antivirus di più di 180 MB.

Avira Free Antivirus launcher e installer

La differenza tra i due è che il launcher è particolarmente veloce da scaricare, ma tutte le informazioni di cui avrà bisogno saranno successivamente scaricate contemporaneamente alla fase di installazione, mentre l’installer completo di Avira Free Antivirus ha già tutto il necessario integrato, ed è in grado di avviare l’installazione dell’antivirus anche in assenza di una connessione Internet – almeno fino al momento della richiesta di registrazione, lì avrete bisogno della connessione per registrare il prodotto.

Personalmente, preferisco sempre procurarmi prima l’installer completo: l’installazione di un antivirus è un procedimento abbastanza lungo e preferisco avere già tutto pronto all’uso per praticità, soprattutto nel caso in cui il pc è stato appena formattato e non ho voglia di collegarlo online senza ancora nessuna protezione.  😀

Ma la strada del launcher di Avira Free Antivirus è altrettanto valida, semplicemente ci vorrà più tempo durante l’installazione perché dovranno essere scaricati tutti i file necessari al funzionamento.

 

Installazione Avira Free Antivirus

Dopo aver scaricato il file procediamo all’installazione, dando il permesso all’applicazione e attendendo prima l’estrazione dei file e successivamente la ricerca di software incompatibili eventualmente presenti nel sistema, come ad esempio un altro antivirus che potrebbe andare in contrasto con Avira. In tal caso basta, semplicemente disinstallare il vecchio antivirus e permettere ad Avira di lavorare tranquillamente e senza possibili contrasti.

Successivamente, Avira Free Antivirus ci chiederà il tipo di installazione da eseguire, a scelta tra “Express” e “Personalizzata”. Se non siete smanettoni e non avete particolari esigenze, lasciate pure selezionato “Express” e procedete mettendo la spunta accanto ad “Accetto il contratto di licenza per l’utente finale”. Potrete anche scegliere se aggiungere i servizi Avira ProActiv e Protection Cloud, ma non si tratta di elementi essenziali per l’antivirus, quindi potete anche deselezionarli e procedere cliccando su “Avanti”.

Nella schermata successiva, selezionate “Avira Free Antivirus” e cliccate su “Avanti”, inserendo i vostri dati di attivazione dell’account come utente Avira se desiderate, oppure proseguite cliccando di nuovo su “Avanti”.

Prima di proseguire, è necessario attivare la connessione Internet se siete disconnessi, altrimenti non riuscirete a effettuare la registrazione. Subito dopo lasciate ad Avira Free Antivirus il tempo di completare l’installazione e di attivarsi, dopodiché la prima cosa da fare a fine installazione è avviare l’aggiornamento del programma.

 

Schermata Avira Free Antivirus

Una volta completata l’installazione di Avira Free Antivirus, vi basterà cliccare sulla relativa icona con ombrello per avere una panoramica della situazione di protezione del pc, e per accedere alla torre di controllo dell’antivirus clicchiamo su Free Antivirus.

A questo punto, si aprirà una finestra con vari comandi, che nella parte superiore ci indicherà se è tutto ok e se il computer è sicuro, oppure se qualche servizio ha smesso di funzionare e dobbiamo dare un’occhiata approfondita alla situazione.

Sapremo già a colpo d’occhio se funziona tutto a dovere, perché Avira Free Antivirus ci aiuterà colorando di verde scritte e spunte nel caso sia tutto ok. Viceversa, se avremo problemi, troveremo un punto interrogativo rosso e la dicitura “Il tuo computer non è sicuro”.

Schermata Avira Free Antivirus

 

Come si aggiorna Avira Free Antivirus?

Prima di tutto, procediamo al controllo dei file di definizione dei virus provvedendo all’aggiornamento del programma, cliccando sul tasto dedicato Avvia l’aggiornamento.

Sarà visualizzata una nuova finestra, dove potremo controllare lo stato di avanzamento delle operazioni di controllo di disponibilità dei nuovi aggiornamenti, ed eventualmente del download e dell’installazione degli stessi. Questa operazione potrà essere più o meno breve a seconda della quantità di aggiornamenti da effettuare. Una volta completato l’aggiornamento, Avira Free Antivirus chiuderà automaticamente la finestra appena aperta.

Nel caso in cui dovessimo riscontrare problemi con l’aggiornamento automatico di Avira Free Antivirus è possibile rimediare con l’aggiornamento manuale.

Innanzitutto, è necessario scaricare sul nostor pc il file per l’aggiornamento direttamente dal sito di Avira, noto come Fusebundle Generator, successivamente recarsi nella schermata principale di Avira dove andremo a selezionare in alto “Aggiornamento” e successivamente “Aggiornamento manuale”. Da qui cerchiamo il file zip all’interno della cartella “install” del Fusebundle appena scaricato, e sarà avviato al’aggiornamento di Avira Free Antivirus.

 

Avira Free Antivirus e le sue minuziose scansioni

Ok, ma passiamo al sodo della questione? Vediamo ora come permettere ad Avira Free antivirus di effettuare una delle sue preziose scansioni del sistema alla ricerca di software da sconfiggere per il bene dell’umanità.  🙂

Nulla di più facile: sarà sufficiente cliccare sul pulsante “Analizza il sistema ora” accanto all’icona con lente d’ingrandimento, direttamente dalla schermata principale di cui sopra. Indovinate un po’? Si aprirà una nuova finestra dove sarà visualizzato l’avanzamento della scansione del nostro pc grazie al fidatissimo Luke Filewalker – ebbene sì, quei mattacchioni del team di Avira stanno simpatici anche a me –, dove potremo avere sotto controllo tutta la ricerca, i file che sta analizzando in quel preciso momento, il tempo trascorso dall’inizio della scansione e l’ultimo rilevamento di file dannosi.

Mettetevi comodi e magari guardatevi due o tre episodi del vostro telefilm preferito: se avete un pc bello zeppo di file, Avira Free Antivirus ci metterà un po’ per completare tutta la scansione! Potrete anche utilizzare il pc durante la scansione ma, ecco, non è che sia esattamente un’operazione silente, vi accorgerete di qualche leggero rallentamento del sistema, soprattutto se il pc non è propriamente recente.

 

La quarantena

Alla fine della scansione avremo il verdetto dell’antivirus:

  1. Il sistema è pulito: gioite, andate fuori e diffondete il verbo festeggiando!
  2. Il sistema ha qualche file infetto: Che la forza di Avira Free Antivirus sia con voi…

Se l’antivirus ha rilevato qualche infezione, vi proporrà automaticamente una soluzione: generalmente, tende a proporre uno spostamento dei suddetti file in quarantena, vale a dire una sorta di zona virtuale isolata dal resto del computer dove potranno restare i file infetti senza però creare danni a file o sistema. Starà poi all’utente stabilire se è il caso di eliminarli completamente oppure è il caso di lasciali lì in quarantena innocui ma vivi.  😀

 

Scansione del sistema? Avira Free Antivirus può fare da solo

Ma ogni quanto tempo va effettuata la scansione al pc con Avira Free Antivirus? Dipende da quanto utilizzate il vostro pc e dal tipo di siti che solitamente visitate, ma comunque è buona regola effettuare almeno una scansione alla settimana con l’antivirus.

E se avete la memoria volatile? Avira Free Antivirus ci pensa da sé ad avviare regolarmente le scansioni: nella sezione “Pianificatore” è possibile impostare una scansione o un aggiornamento a giorni od orari prestabiliti.

Basta cliccare sull’icona “+” per inserire un nuovo job e scegliere se pianificare le scansioni oppure gli aggiornamenti ogni giorno a un certo orario, una volta a settimana, al mese oppure dopo un certo numero di giorni o ancora soltanto per una volta specifica.

Queste sono tutte le informazioni fondamentali di cui avrete bisogno per utilizzare Avira Free Antivirus e affidargli il compito di vegliare sul vostro pc, se avete dubbi o domande lasciate pure un commento qui sotto!  🙂

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook8Tweet about this on TwitterShare on Google+7Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*