WWDC 2015: Apple punta a news e musica!

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+2Share on LinkedIn4Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Altissima l’attesa per uno degli eventi più chiacchierati dell’anno, il WWDC 2015 di Apple, ovvero la conferenza per sviluppatori tenutasi lo scorso 8 Giugno a San Francisco.

Informazione e musica la fanno da padrone, ma non mancano chicche sugli update targati Cupertino.

WWDC 2015Finalmente Apple ha scoperto le sue carte, mostrando interessanti assi nella manica, che interessano l’aspetto software dei dispositivi della Mela, rivelandosi particolarmente stuzzicante per gli intenditori del genere.

Oltre all’aggiornamento di Yosemite, El Capitan, che sembra essere passato in secondo piano date le notizie successive, al Moscone Center sono andate in scena novità riguardanti iOS che arriva alla sua versione 9, le nuove applicazioni News e Music, l’aggiornamento di watchOS ma anche Apple Pay e Mappe.

 

Le novità di iOS9 al WWDC

ios9Uno degli annunci più attesi quello riguardante la major update del sistema operativo dei dispositivi mobili di Apple, iOS, che potrà essere disponibile da prossimo autunno per tutti i dispositivi che hanno già potuto beneficiare di iOS8.

Tra le tante novità spiccano sicuramente l’evoluzione della tastiera di iPad, che finalmente si arricchisce di una sorta di trackpad che servirà per muovere il cursore, ma anche la capacità multitasking sullo stesso iDevice, ovvero di poter compiere più operazioni contemporaneamente.

Particolarmente gradito sarà lo split screen, ovvero la possibilità di aprire due app in contemporanea e tenerle d’occhio allo stesso tempo, funzionalità disponibile su iPad Air 2.

Inoltre, con iOS9 il team di Apple ha voluto strizzare l’occhio all’autonomia dei dispositivi di Cupertino, ottimizzando le performance fino ad arrivare ad un'(annunciata) autonomia prolungata di ben 3 ore in più, ma come sempre prima di esultare sarebbe bene aspettare di verificare dal vivo questo dato.

Ma iOS9 sarà anche meno ingombrante del solito, occupando soltanto 1,3 GB di memoria per essere installato, offrendo più respiro ai terminali sui quali andrà a girare.

Anche Siri si evolve e arriva a un livello di precisione ancora più alto, mostrandosi sempre più “smart“: ora basta mettere le cuffiette e Siri farà partire la riproduzione musicale, capirà i comandi che gli saranno imposti relativamente a un’azione appena compiuta, e grazie alla novità Proactive proporrà applicazioni relative all’orario e alle abitudini dell’utente.

Se, ad esempio, siamo soliti ascoltare la radio appena svegli, Siri l’accenderà per noi, se sa che dopo mezzogiorno siamo in cucina a sfornellare ci proporrà applicazioni culinarie, e così via…

 

WWDC 2015: è tempo di news e musica

Come già intuito negli ultimi tempi, Apple sta tentando di irrompere in due settori digitali molto a cuore agli utenti, ovvero l’informazione e la musica, e lo fa proponendo due nuove applicazioni chiamate rispettivamente News e Music.

Apple News al WWDC

Il primo servizio ricalca vagamente le orme dell’ormai noto Flipboard, ma ne rifinisce il concetto: le più importanti testate americane selezioneranno un certo numero di articoli appositamente per il servizio di Apple, che migliorerà insieme all’esperienza d’uso.

Più useremo e leggeremo su News, infatti, e più l’applicazione sarà in grado di capire i nostri gusti e preferenze in fatto di letture e saprà esattamente cosa proporci di lettura in lettura.
Non è ancora chiaro se e quale sarà il costo di abbonamento al servizio, che al suo lancio sarà disponibile in anteprima negli Stati Uniti, Regno Unito e Australia.

Apple cambia musica al WWDC

Ma è anche tempo di dedicarsi in modo innovativo alla musica: dopo l’acquisizione di Beats Music, si era già capito che qualcosa di grosso bollesse in pentola, e infatti Apple ci mostra un modo tutto nuovo di intendere un’applicazione dedicata alla musica.

Music non permette semplicemente di ascoltare tutte le canzoni presenti in iTunes, ma anche di ascoltare una stazione radio che trasmette da Los Angeles, Londra e New York. Ma il vero cambiamento riguarda le playlist che Music è in grado di proporre all’utente: in base al genere musicale preferito, ognuno avrà proposte personalizzate, curate da grandi esperti della musica mondiale.

Ma Apple esagera e vuole di più, dopo la chiarissima guerra dichiarata a Flipboard e a Spotify, prova a “spezzare” il legame tra i suoi utenti e Facebook, almeno per quanto riguarda la curiosità legata alle novità di ogni artista.

A tal proposito nasce “Connect”, ovvero un servizio che permette a chi usufruisce di Music di entrare direttamente in contatto con il cantante preferito e conoscere news, date, eventi, foto dei backstage, e anteprima delle tracce musicali. Tutto questo alla modica cifra di 9.99 dollari al mese, con i primi 3 mesi gratis. Apple fa sapere che la sua Music sarà disponibile anche per Android, alla faccia di Google Play Music!

 

WWDC 2015: il sistema operativo di Apple Watch si aggiorna

Non sono mancate notizie riguardanti l’aggiornamento di watchOS, che arriverà in autunno sugli Apple Watch, portando le rifiniture necessarie per ritenerlo un sistema operativo per smartwatch (al momento) completo.

Tra le novità i quadranti che daranno una rinfrescata al look del giovanissimo Apple Watch – in Italia dalla fine di giugno –, che potranno avere come sfondo le foto dell’album oppure dei paesaggi in timelapse che muteranno insieme al trascorrere del tempo, essendo dincronizzati con l’orario.

Molto gradito sarà sicuramente anche l’orologio notturno, ovvero la nuova capacità di Apple Watch di trasformarsi in un vero e proprio orologio “da camera”, ruotando il display di 90° quando sarà appoggiato sul comodino sotto carica e visualizzando l’orario come una normale sveglia.

apple watch nightIn questa modalità sarà possibile utilizzare la corona per spegnere o posporre la sveglia, ma attenti a non distruggere l’Apple Watch!

Sempre parlando della corona dello smartwatch di Cupertino, con l’aggiornamento a watchOS 2 sarà possibile fare un Viaggio nel tempo, in avanti o indietro, visualizzando gli eventi passati o futuri in agenda.
Infine, si potrà rispondere alle mail solo con lo smartwatch e utilizzare Facetime audio, oltre a usare solo Apple Watch per il fitness, senza bisogno di portare l’iPhone durante le proprie sessioni sportive.

 

Apple Pay e Mappe al WWDC 2015

Per concludere la veloce carrellata tra le novità più succose di Apple presentate al WWDC 2015, non potevano mancare la questione pagamenti e mappe.

Per quanto riguarda il servizio Pay, Apple fa sapere che sempre più luoghi utilizzeranno questo servizio, potendo quindi contare su una compatibilità sempre più ampia dello stesso, che è in arrivo dal mese prossimo nel Regno Unito e che sarà in grado di includere anche tessere sconto e punti.

Mappe invece si affina e guarda anche ai mezzi pubblici, permettendo all’utente di conoscere precisamente in quale stazione o fermata scendere e quanti passi fare per arrivare a destinazione. Naturalmente non poteva mancare l’integrazione caratteristica dell’intero ecosistema Apple, e puntuale arriva la possibilità di verificare quali commercianti nelle vicinanze accettano Apple Pay tra le modalità di pagamento.

Che cosa ne pensate di tutte le news riguardo l’universo Apple emerse durante il WWDC 2015? Siete soddisfatti e non vedete l’ora di provare tutto o vi aspettavate qualcosa di meglio? Dite la vostra nei commenti al post qui sotto!

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi

Latest posts by Maria Grazia (see all)

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook1Tweet about this on TwitterShare on Google+2Share on LinkedIn4Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*