Cos’è e come funziona Snapchat

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook7Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Un’applicazione è riuscita a fare breccia nel cuore di più e meno giovani: nonostante il primato di WhatsApp e Facebook tra questa fascia di utenti c’è un nuovo modo per condividere la propria storia attraverso la tecnologia; ecco cos’è e come funziona Snapchat.

Come funziona Snapchat

Hai presente quando tra la fine degli anni ’90 e l’inizio del 2000 ci si ammazzava di squilli sul cellulare?
Si trattava di un chiaro segnale per comunicare al destinatario che in quel preciso momento lo si stava pensando, quando un SMS era un lusso da concedere a pochi, e la smania del controllare migliaia di volte al giorno il display del cellulare era cosa lontana e inimmaginabile.

Ecco, se sei nato prima degli anni novanta queste cose sono ancora ben impresse nella memoria: cancellale, e ritorniamo al presente, perché in questo articolo andremo a vedere una delle novità più in voga degli ultimi tempi: sto per spiegarti come funziona Snapchat.

Snap…che?

Snapchat, un’applicazione che negli Stati Uniti sta spopolando,  e che da noi ancora un po’ arranca a partire come si deve, ma che tra animo conversazionale di WhatsApp e filtri alle fotografie con echi di Instagram, saprà conquistare gli amanti del genere con una chicca interessante: l’autodistruzione automatica delle fotografie.

Cioè, mi stai dicendo che su Snapchat è possibile scattarsi delle foto che poi vengono automaticamente eliminate?

Sì, ma la cosa vista da un altro punto di vista sembra vestire un animo interessante per molti, quindi scopriamo meglio cos’è e come funziona Snapchat 😉

In principio era la chat

Per scoprire come funziona Snapchat è opportuno risalire alle sue origini: è necessario tornare indietro nel tempo al 2011, anno in cui WhatsApp era nel pieno del suo boom e ai più un’altra chat per scambiarsi messaggini gratuiti sembrava praticamente cosa superflua.
Per avere un’idea, basti pensare che il top di gamma di casa Samsung – giusto per citare un riferimento a caso – era l’intramontabile Galaxy SII, che con i suoi 16 GB di memoria interna, un processore dual core e 1 GB solitario di memoria Ram erano il top del tempo, figurarsi gli altri dispositivi di livello inferiore come potevano permettersi il lusso di avere due applicazioni per inviare messaggini gratis installate insieme!

Intanto, Bobby Murphy ed Evan Spiegel ebbero un’intuizione che qualche tempo dopo avrebbe surclassato alla grande il concetto di risparmio di WhatsApp: crearono così un piccolo universo digitale, quello di Snapchat, dove era possibile scambiare foto con i propri contatti, visualizzabili soltanto per un lasso di tempo prestabilito.
Allo scadere dello stesso, la foto viene completamente cancellata dallo smartphone del destinatario e non ne resta traccia alcuna.

Per il primo periodo di diffusione, Snapchat è stato da stimolo per chat piccanti e scambio di foto disinibite, ma negli ultimi tempi si è evoluto fino a diventare uno dei servizi più apprezzati per lo scambio di foto modificate – giusto il tempo di arrivare in Italia.

Tipo Instagram?

Non proprio, in realtà i filtri di Snapchat sono più delle modifiche divertenti delle fotografie, ma con il vantaggio che le stesse saranno automaticamente cancellate dopo un periodo di tempo preimpostato, con una vita massima di 24 ore.

Ma a cosa serve questo Snapchat?

Oggi Snapchat viene usato soprattutto per scattare foto da inviare ai propri contatti, con la possibilità di modificarle con filtri ad hoc o con adesivi simpatici, ma anche per registrare piccoli video, stabilendo a priori la vita di foto o video da 1 a 10 secondi.
Su Snapchat, come suggerisce stesso il nome, è possibile anche scambiarsi messaggi in chat con i propri contatti clienti del servizio, potendo in totale inviare messaggi di testo, foto, video, disegni e così via: questi sono gran parte dei motivi che spingono le persone a voler capire come funziona Snapchat!

Come funziona Snapchat

Entriamo nel vivo di Snapchat guardando da vicino tutti i passaggi da compiere per usufruire del servizio, iniziando dalla naturale iscrizione e passando per la descrizione della schermata principale dell’applicazione.

Installazione e iscrizione

Registrazione Snapchat

Per cominciare, vai nel negozio digitale e scarica l’applicazione di Snapchat, e una volta completata l’installazione procedi con l’iscrizione al servizio.
A tal proposito, scegli l’opzione Registrati, inserisci il nome e cognome quando richiesto, successivamente provvedi a inserire la tua data di nascita (ricordando che ai minori di 13 anni Snapchat è vietato) e premendo su continua scegli un nome utente da usare per farti trovare dagli amici.
Nota: molte persone hanno difficoltà nell’impostazione della data di nascita, anch’io ho avuto problemi con la selezione della data esatta, l’importante è ricordarsi di modificare prima di tutto l’anno.

Data nascita Snapchat

Infine, è necessario impostare una password per accedere a Snapchat, e inserire il numero di cellulare per ricevere il codice di verifica.

La schermata

Schermata Snapchat

Tadaaaaaaan!
Hai installato Snapchat e puoi finalmente iniziare a scambiare messaggi, foto e video con i tuoi amici.
Per prima cosa ti ritroverai davanti alla schermata principale dell’applicazione, ovvero alla fotocamera che inquadra te stesso o ciò che hai davanti – a seconda se sia selezionata la camera anteriore o posteriore dello smartphone.

In alto a sinistra ritroviamo il pulsante per attivare o disattivare il flash, al centro un fantasmino permette di aggiungere nuovi amici, e infine sulla parte destra l’icona per switchare da una fotocamera all’altra, se vuoi scattare selfie o foto panoramiche.

Nella parte inferiore, un’icona a forma di fumetto ti offre l’accesso alla chat, mentre i due pulsanti circolari permettono rispettivamente di scattare la foto (quello più grande) e di entrare nella sezione Ricordi con quello più piccolo.
Infine, l’icona con tre cerchi rimanda all’interessante sezione Storie.

Le storie

Cos’è una storia su Snapchat? Una raccolta di foto e video a scadenza raccolti durante una giornata, lo storytelling di un particolare evento che vuoi condividere con i tuoi amici, e che ha la durata di 24 ore: trascorso questo periodo di tempo, potrai scegliere di effettuare un backup della tua storia e rivederla in futuro dai Ricordi, oppure lasciare che venga disintegrata dal solito sistema di Snapchat.

Un mondo da scoprire: Discover, Live e amici

Non solo Storie, praticando su Snapchat è facile ritrovarsi risucchiati in un universo di contenuti visuali intriganti ed avvincenti, come nella sezione Discover.
Qui alcune delle testate giornalistiche più importanti che hanno deciso di abbracciare la filosofia dello Snap creano storie ogni giorno per aggiornare su tante novità, oppure dalla sezione Live è possibile seguire precisi eventi in tempo reale, o ancora seguire gli aggiornamenti recenti dei propri amici.

A questo punto dovrebbe esserti un po’ più chiaro come funziona Snapchat, in cosa consiste il suo universo, e se potrebbe essere il tipo di applicazione che fa per te.

Hai già installato Snapchat per scambiare foto e video divertenti con i tuoi amici?
Raccontami la tua esperienza nei commenti qui sotto 🙂

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook7Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*