Raspberry Pi 3: il computer che sta in una tasca

Arrivata alla terza edizione, Raspberry Pi 3 è l’evoluzione che fa faville: ecco cos’è e cosa puoi fare con questo mini computer tascabile.

Raspberry Pi 3

Continua a riscuotere successi l’ormai famosissima scheda elettronica che racchiude l’essenza di un vero e proprio computer: nata dall’idea di un’azienda inglese, la Raspberry Pi Foundation, per diffondere la conoscenza dell’informatica nelle scuole, ormai Raspberry Pi è un must have per tutti gli amanti della tecnologia.

Un gingillo al quale risulta difficile resistere, una scheda grande quanto una carta di credito che possiede tutto il necessario per funzionare come computer di base.
Con porte USB, slot per microSD, e attacchi di ogni genere a seconda del modello proposto, Raspberry Pi è in grado di trasformarsi nel progetto dei tuoi sogni, stimolanodo la tua fantasia e creatività e spingendoti a informarti su procedure da terminale.

Perché, si sa, il sistema operativo adatto per questo tipo di progetto, non può che essere una derivata del mitico Linux!

Se ancora non sai bene di cosa sto parlando, ti spiego a piccoli step cos’è Raspberry Pi 3, quali sono le sue caratteristiche tecniche, cosa puoi farci e soprattutto dove e a quanto acquistarla!

Raspberry Pi: il sogno di ogni geek

Se non hai mai sentito parlare di Raspberry Pi, allora vuol dire che ti sei anche perso le precedenti puntate su Tecnologia 360 dedicate a questo interessante argomento.
Raspberry Pi è una piccola scheda elettronica, con tutto il necessario per funzionare come un normale computer, di quelli che hai sulla scrivania di casa o dell’ufficio e che usi tutti i giorni per navigare, lavorare, controllare le e-mail e così via.
Solo con dimensioni decisamente più ridotte!

Nato come esperimento per insegnare l’informatica nelle scuole, Raspberry Pi si è presto diffuso grazie alla sua versatilità d’uso e ai suoi molteplici impieghi: ti bastano alcune competenze in materia, un kit per iniziare comprensivo di Raspberry Pi, e tanta voglia di imparare dalle decine di guide che puoi facilmente trovare online, create dai tanti appassionati che si sono divertiti a realizzare i progetti più disparati.

Nota: se le componenti interne di un computer ti mettono a disagio, o sei particolarmente sensibile alla visione di schede elettroniche e componenti hardware in genere lontane dagli occhi degli utenti poiché nascoste da un più sicuro case, allora questo tipo di oggetto, e questo articolo, non fanno per te 😀

Raspberry Pi 3: l’evoluzione continua

A Febbraio 2016 è stata presentata la terza edizione di Raspberry Pi, non che si tratti del terzo modello, dal momento che esiste una distinzione non solo tra edizioni ma anche tra versioni (vedi Modello A e Modello B), ma quest’ultima proposta altro non è che una versione aggiornata dell’amata Raspberry Pi 2, che ne conserva svariate caratteristiche con l’aggiunta di qualche chicca che ti farà dire “ci voleva!

In soli 85 x 56 millimetri, infatti, Raspberry Pi 3 raccoglie:

  • Processore quadcore a 64 bit ARMv8 con frequenza a 1.2 Ghz
  • Memoria Ram da 1 GB
  • VideoCore IV 3D
  • 4 porte USB
  • Slot per microSD
  • Porta Full HDMI
  • Porta Ethernet
  • Porta per jack da 3.5 mm per audio e video composito
  • Interfaccia per fotocamera
  • Interfaccia per display
  • WiFi
  • Bluetooth 4.1 Low Energy

Tutto questo può dare vita alle creazioni più originali, una base davvero completa di tutto che ti permetterà di sbizzarrirti come più preferisci, se sei un’amante dell’informatica e adori sperimentare nuovi progetti.

Cosa puoi fare con un Raspberry Pi

RaspberryPi

So già che a questo punto ti starai domandando cosa si può fare con le potenzialità insite in Raspberry Pi 3, e ti accontento con qualche piccolo assaggio dei progetti scovati qui e là in rete.

Raspberry Pi 3 può diventare:

  • Un ottimo media center domestico, dove raccogliere tutti i tuoi film preferiti e goderteli ogni volta che vuoi
  • Una console portatile di quelle tanto in voga negli anni 80-90, con titoli semplici ma indimenticabili per tutti gli amanti del genere
  • Il computer di bordo di un auto, opportunamente configurato e dotato di uno schermo touchscreen, Raspberry Pi 3 può aiutarti ad aumentare il livello di tecnologia a bordo della tua auto
  • Un gioiellino per controllare casa da remoto, un valido strumento per la domotica che ti permette di accendere o spegnere le luci, di controllare la temperatura interna o, perché no, di far partire l’irrigazione per le piante
  • Il centro per la videosorveglianza della tua casa, poiché collegandolo a un router e a diverse webcam opportunamente posizionate, potrai controllare tutto ciò che accade in casa anche dall’albergo delle vacanze.

E ancora, un videogioco arcade degno dei migliori sogni, una stazione meteo, un centralino telefonico o un server domestico: insomma con Raspberry Pi 3 puoi davvero divertiti un mondo – se sai dove mettere le mani.
Le possibilità sono davvero tante, basta una scheda SD sulla quale caricare il sistema operativo Raspbian dedicato proprio al piccolo computer, e dare libero sfogo alla fantasia.

Come e dove acquistarla

Raspberry Pi 3 è disponibile online in vari negozi, ma puoi trovarla su Amazon a prezzi convenienti, che sia aggirano sui 40 euro, che tra cambio valuta e spese di spedizione resta comunque un buon prezzo per portarsi a casa un computer in miniatura.

Hai mai usato uno di questi gioiellini?
Ti piacerebbe acquistare un Raspberry Pi 3 o ne sei già un fortunato possessore?

Photo Credit | LornaLab

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*