Come aggiornare WhatsApp in modo facile

Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook3Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone

Avere sempre l’ultima versione della celebre applicazione per instant messagging è spesso di vitale importanza per il funzionamento della stessa: in questa guida tutti i dettagli per capire come aggiornare WhatsApp.

Come aggiornare WhatsApp

BIP-BIP! BIP-BIP! BIP-BIP!

Allunghi la mano dal letto verso il comodino e spegni la sveglia, mentre un timido raggio di sole attraversa la finestra e avvolge il tuo viso dandoti il buongiorno.

Sei ancora nel mondo dei sogni quando, con metà faccia ancora sprofondata nel cuscino, agguanti lo smartphone per controllare le notifiche.

Nessun messaggio.

Ti sembra strano che ancora nessuno ti abbia scritto e quindi ti precipiti ad aprire WhatsApp per controllare se ci sono messaggi da leggere, e a quel punto l’amara scoperta:

La tua versione di WhatsApp è obsoleta. Vai su Google Play per scaricare l’ultima versione.

Una tragedia annunciata, hai continuato a rimandare per giorni e giorni l’update della tua versione di WhatsApp e adesso non puoi più utilizzare l’amata chat per inviare i cari messaggini.

Sì va beh, calma, è soltanto un blocco momentaneo! Basterà aggiornare WhatsApp e tutto tornerà come prima, niente panico. 😉

Un momento ma… io non so come aggiornare WhatsApp!

Tranquillo, siediti, fai un respiro profondo e mantieni la calma: si tratta di una procedura di una semplicità estrema che riuscirai ad eseguire anche se è la prima volta che ti capita di dover aggiornare l’applicazione.

 

Perché aggiornare WhatsApp?

Prima di arrivare al dunque, è importante comprendere le motivazioni che rendono necessario l’aggiornamento di WhatsApp e di tutte le applicazioni in generale che abbiamo installato sul nostro smartphone.

Aggiornare un’applicazione significa installare regolarmente l’ultima versione disponibile rilasciata sullo store digitale, e il motivo è semplicemente che gli sviluppatori delle app provvedono frequentemente ad apportare modifiche o miglioramenti alla stessa applicazione.

Un aggiornamento può portare la soluzione di alcuni problemi chiamati “bug” dell’ultima versione rilasciata, che può causare instabilità o funzionamenti anomali dell’app.

Installando regolarmente i nuovi aggiornamenti si possono riparare questi errori ma è anche possibile riscontrare nuove funzionalità aggiuntive che ne migliorano l’esperienza utente, come ad esempio è stato in passato con l’aggiunta di nuove emoji rispetto a quelle iniziali, oppure con l’introduzione delle spunte blu, delle chiamate e a breve delle videochiamate su WhatsApp, e così via.

Se non aggiorni WhatsApp da diverso tempo, è possibile che un avviso ad avvio dell’applicazione te ne impedisca l’utilizzo, ma basta un semplice aggiornamento per rimettere le cose a posto e ritrovare tutte le tue amate conversazioni.

 

Come aggiornare WhatsApp dagli App Store

La prima cosa da fare per aggiornare WhatsApp sul tuo smartphone è recarti nel negozio digitale per le applicazioni: sia per Android che per iPhone il procedimento è similare.

In particolare, per aggiornare WhatsApp su Android dovrai semplicemente aprire il Google Play, scrivere WhatsApp nella barra di ricerca e premere sul pulsante Aggiorna se visibile.

In caso contrario, se le opzioni sono solo date da due bottoni che recano la scritta “Apri” o “Disinstalla”, vuol dire che non ci sono aggiornamenti disponibili e hai già installato l’ultima versione dell’app.

Come aggiornare WhatsApp su Android

Per iPhone, invece, controlla se ci sono aggiornamenti in attesa, e da Aggiornamenti seleziona il pulsante “Aggiorna” accanto a WhatsApp: niente di più facile!

Come aggiornare WhatsApp su iPhone

 

Come aggiornare WhatsApp dal sito ufficiale

A volte può capitare – soprattutto su Android – che l’aggiornamento non vada a buon fine: puoi rimediare facilmente installando il file originale dal sito di WhatsApp.

Si tratta di un particolare file con estensione .apk, che dovrai semplicemente scaricare dal sito ufficiale whatsapp.com e copiare nella memoria del tuo smartphone Android.

È preferibile scaricarlo dal pc e copiarlo successivamente nello smartphone, ricordati di dare l’autorizzazione all’installazione di terze parti, e infine procedi aprendo questo file .apk seguendo la semplice procedura guidata all’installazione: niente paura, farà tutto da solo. 🙂

 

Scopri come aggiornare WhatsApp automaticamente

Sia per Android che per iPhone è possibile impostare gli aggiornamenti automatici per le applicazioni, e questi riguardano naturalmente anche il nostro caro WhatsApp.

Basta controllare le impostazioni di aggiornamento delle applicazioni e settare sull’aggiornamento automatico: quando sarà rilasciata una nuova versione e lo smartphone sarà collegato in rete, verranno installati tutti gli aggiornamenti senza che tu faccia nulla.

Questa soluzione, però, non ti consente di decidere quando aggiornare le applicazioni dello smartphone, e quindi l’aggiornamento potrebbe partire anche se sei collegato con connessione dati e mangiare inevitabilmente il tuo traffico residuo: fai attenzione a questa scelta comoda ma dispendiosa, anche di risorse energetiche nel senso di autonomia della batteria!

Siamo giunti al termine di questa piccola guida: visto che non era poi così difficile capire come aggiornare WhatsApp? Tu lo avevi mai fatto finora? Ci eri riuscito agevolmente o avevi avuto qualche problema? 😉

Maria Grazia
Seguimi

Maria Grazia

Content editor, giornalista e blogger fondatrice di Tecnologia 360.
Sono esperta in comunicazione online e appassionata di tecnologia, per questo motivo trascorro gran parte delle mie giornate al pc per lavoro ma anche per svago, per leggere, per gingillare sui social network o per studiare le novità del settore.
Maria Grazia
Seguimi
Fallo sapere agli amici!
Share on Facebook3Tweet about this on TwitterShare on Google+1Share on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Email this to someone
Loading Facebook Comments ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*